Apple: alla conquista della Ferrari

Apple: alla conquista della Ferrari
Cosa unisce il marchio di computer più famoso del mondo alla storica casa automobilistica di Maranello? Una nuova Ferrari, accessoriata con due iPad Mini e comandi vocali basati sulla tecnologia Siri.

Il modello è stato presentato al Salone dell'automobile di Ginevra. Si tratta della prima Ferrari a quattro posti e quattro ruote motrici, la FF. Il mitico bolide del cavallino rampante, un vero gioiello per intenditori, dispone della tecnologia a comando vocale Siri Eyes Free. Ma non basta: per dotare di ogni confort i passeggeri che saliranno sui sedili posteriori della Ferrari, negli schienali sono stati inseriti due iPad Mini, che permetteranno loro di guardare film e videoclip o di connettersi a internet e restare aggiornati su tutto quel che avviene nel mondo con un semplice clic.

La collaborazione tra Apple e Ferrari è solo all'inizio. Da novembre 2012, infatti, il vicepresidente internet software and service di Apple, Eddy Cue, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione della Ferrari, con il beneplacito del presidente, Luca Cordero di Montezemolo. Un'alleanza evidentemente strategica, che punta senza dubbio a conquistare una fascia di mercato di lusso, ma anche quegli appassionati d'informatica che non possono fare a meno di ogni prodotto lanciato da Apple, che si tratti di un iPhone, un iPad o un Mac.
Se questo è il primo risultato in soli tre mesi, immaginiamo quante altre cose potrebbe fare la tecnologia Apple al servizio della Ferrari. Non ci resta che attendere per scoprire quanto sarà proficua l'alleanza.

Immagine: