Hp investe sui tablet

Hp investe sui tablet
Hp concentrerà le forze sui tablet.

Non c'è ancora nessun prodotto in costruzione, ma l'interesse dell'azienda nei confronti dei tablet e del mondo mobile in generale è ormai cosa certa. A darne conferma è stato proprio il CEO di Hewlett Packard, Meg Whitman, il quale ha dichiarato che è nei piani futuri dell'azienda l'intenzione di riallocare le risorse dal settore dei personal computer al settore dei tablet. Un cambio di investimenti che non riguarda soltanto le risorse economiche ma anche, e soprattutto, le risorse umane e tecniche, ingegneri, sviluppatori e forza vendita. La decisione non poteva essere rimandata vista la velocità con cui è cambiata la domanda da parte dei consumatori. Reduce da un'esperienza negativa nel 2010, l'acquisto cioè di Palm rivelatosi un buco nell'acqua, Hp non sembra spaventata ed è proprio la Whitman a dichiarare che "la società è ancora in grado di innovare e di offrire prodotti di qualità".

L'azienda è si ottimista ma va avanti comunque con i piedi di piombo, in quanto ben consapevole del momento di imponente ristrutturazione che sta attraversando: si parla di un'operazione di riduzione dei costi di circa 3 miliardi di dollari, che comporterà anche un ingente taglio di personale, circa 29.000 dipendenti. L'azienda è comunque decisa a cambiare passo e a non lasciar passare il treno del boom dei tablet, contando anche su software che sono garanzia di qualità e funzionalità: nel futuro dell'azienda ci sono infatti partnership con Windows 8 e Android.

Immagine: sito Hp