Apple per il matrimonio gay con Google, Microsoft e Amazon

Apple per il matrimonio gay con Google, Microsoft e Amazon
I giganti della Silicon Valley fanno parte delle 278 imprese, studi legali e assicurazioni americane schieratesi a favore del matrimonio gay.

Apple, Google, Microsoft, Facebook, Amazon, ma anche Starbucks , chiedono alla Corte Suprema di revocare il Defense of Marriage Act, che definisce il matrimonio come riguardante un uomo e una donna, e nega alle coppie omosessuali gli stessi diritti degli eterosessuali. A chiedere di cancellare il Defense of Marriage Act, circa una settimana fa, era stata già l'amministrazione Obama.

Il gesto, particolarmente importante in ambito sociale, non è un semplice atto di difesa dei diritti degli americani in genere, ma è anche un modo per proteggere gli impiegati di queste grandi aziende. Mentre le 278 imprese statunitensi prendono apertamente posizione sulla questione, infatti, un gruppo di persone, alcune delle quali sono dipendenti delle aziende della Silicon Valley, si prepara a presentare alla Corte Suprema un altro documento, stavolta contro una legge che in California vieta le unioni omosessuali.

Il testo presentato da Apple, Google e dalle altre imprese, afferma che il Defense of Marriage Act impone di fatto alle aziende di discriminare i propri dipendenti. Seguendo la legge, il trattamento riservato alle coppie gay per quanto riguarda l'assicurazione sanitaria e altri benefits, ad esempio, sarebbe diverso.