Aggiornamento Windows 10

Chiuso
hector1967 Posti 2 Data di registrazione martedì 5 settembre 2017 Stato Membri Ultimo intervento giovedì 7 settembre 2017 - Modificato il 6 set 2017 alle 15:31
Ho comperato circa un anno e mezzo fa un notebook Lenovo presso una primaria catena di negozi di multimedia, dotato di Windows 8.1 preinstallato, con 8 gb di ram e HD meccanico di 500 gb.
Premetto che ho esperienza di windows risalente al 1992 con win 3.1 (per lavoro) e win 98 (domestico) e che ho avuto a che fare con TUTTI i sistemi Windows, nessuno escluso.
Tralascio l'esperienza con 8.1, che già conoscevo, con i suoi pochi pregi (avvio veloce), e tanti difetti (problemi di impallo iniziale con uso disco 100%).
Ho subito proceduto all'upgrade a windows 10 tramite l'update di Microsoft di prassi.
Ed eccomi a godere del tanto decantato win 10. L'avvio è molto lento, e quel che è peggio, la reattività ai comandi è nettamente scarsa, ogni banale comando come aprire o chiudere finestre, avviare esplora risorse è troppo lento.
Innanzitutto penso alla pubblicità che si legge nei volantini ("windows 10 è più veloce") e affermo che è pubblicità ingannevole/truffaldina.

A questo punto guardo sui vari forum (tranne il presente). E qui ne leggo di tutti i colori.
C'è chi nega tout court la mia esperienza, dicendo: "siccome a noi win 10 va bene, allora sei tu che non vai bene"; al che io mi permetto di negare la loro di esperienza, e inoltre di non conoscere windows.
A un utente che lamentava la lentezza del suo win10 su un PC nuovo molto performante, rispetto al suo vecchio sistema con hardware obsoleto, un altro utente ribatte che "le prestazioni dei diversi sistemi vanno confrontate sullo stesso hardware". Ma che razza di ragionamento è? Se io metto il motore di un'Audi 2600 turbo su una vecchia Panda, mi aspetto che la macchina vada più piano o più forte? Io so solo che il mio fu win 98 con l'hardware di allora era mooolto più reattivo!
Altri dicono che se win10 fosse reinstallato in modo "pulito" andrebbe meglio; in ciò
potrebbe esserci del vero teoricamente, ma perchè io utente/consumatore dovrei buttare tempo e fatica per reinstallare il sistema di un PC nuovo in garanzia? Oltretutto con ciò si ammetterebbe un comportamento di Microsoft errato tecnicamente e passibile di risvolti giudiziari.
Poi c'è l'ineffabile sig. F.L. moderatore ufficiale del forum Microsoft, quello che risolve
tutto con l'"avvio pulito", ovviamente non risolvendo mai un accidente: egregio moderatore di Microsoft Community, io sul mio computer nuovo con Windows originale e regolarmente pagato, non ho installato nulla, nemmeno l'antivirus perchè già preinstallato in trial!
Quindi c'è chi sostiene che "all'inizio win10 può essere lento ma poi col tempo si velocizza configurandosi". Grande Microsoft! Quindi bisogna solo sperare.
C'è poi chi consiglia di disattivare l'indicizzazione automatica; e perchè mai? nel mio
vecchio win Vista l'indicizzazione funzionava perfettamente, non rallentava niente ed è una delle poche cose buone di Microsoft!

Una forse verità sarebbe venuta fuori nel frattempo, e cioè che windows 10 avrebbe problemi di compatibilità con gli hard disk meccanici e funzionerebbe a dovere solo con gli SSD.
Ora ciò coinvolgerebbe Microsoft, i produttori di computer (che lo saprebbero ma che continuano a produrre e vendere PC con HD meccanici per la stragrande maggioranza) e i rivenditori. E gli utenti/consumatori dovrebbero saperlo e pagare di più per comperare computer con gli SSD.
Se fosse così, bisognerebbe avere il coraggio di ammetterlo ufficialmente a tutti i
livelli, e sopportare le eventuali conseguenza giudiziarie.

E non oso pensare ai poveracci che ci lavorano.

Nel frattempo col mio win 10 forse le cose sono un pò migliorate (o sono io che mi sto abituando), e aspetto che scada la garanzia del computer per installare windows 7 in dual boot, e così stare tranquillo per un pò.

Intanto il fantastico windows 10, ormai scelta obbligata per il 99,9% di utenti (mette pure il bastone tra le ruote a chi vuole mettere Linux in dual-boot), continua a:
essere uno spyware;
i suoi aggiornamenti peggiorano le cose e cambiano il sistema in sostanza, rendendo più difficile rimediare allo spionaggio (vedi telemetria);
ha windows update obbligatorio, automatico e con gli aggiornamenti non selezionabili.

Mi permetto io di dare un consiglio: chi ha Windows 7 se lo tenga stretto!

Mi chiedo se non sia il caso di fare una bella Class Action anche in Italia come in
America!

Un informatico