Svuotare la cartella prefetch per veloccizzare accelerare Windows

Fai una domanda
Come per tutte le cose al mondo, anche il PC ha bisogno di una pulizia di tanto in tanto, sia esteriore che "interiore". A questo proposito è uso comune pensare che la cartella prefetch renda Windows più veloce. In realtà questo è un falso mito. Per prima cosa è importante capire a che cosa serve la cartella prefetch (C:\WINDOWS\Prefetch).

Quando si esegue un programma, questo fa le seguenti operazioni: Elaborazione > Caricamento disco > Elaborazione > Caricamento disco e così via. Al primo avvio del programma, Windows analizzerà (durante 10 secondi), quale file il programma accede, e prenderà nota in un file nella cartella prefetch.


All'avvio successivo del programma, durante le fasi di elaborazione del programma, Windows andrà a scegliere in anticipo, il file di cui il programma ne avrà bisogno. Risultato: il programma si avvia più velocemente.


Oltre a questo, il sistema prefetch è attivo anche durante l'avvio di Windows, per consentire di rintracciare il caricamento dei file all'avvio (e ottimizzare l'avvio di Windows). Infine, il deframmentatore di Windows può utilizzare le informazioni della cartella prefetch per spostare i file più usati durante l'avvio, all'inizio del disco (per migliorare ulteriormente le prestazioni).

Nota Bene: è inutile svuotare questa cartella, perché, in ogni caso, Windows la limita a 128 file. Eliminare il contenuto di questa cartella farà solo ridurre le prestazioni di Windows. Disattivare la funzione prefetch vi priverà anche di miglioramenti delle prestazioni.


Tuttavia, senza svuotarlo o disattivarlo, talvolta è utile anche pulirlo; infatti dei link obsoleti potrebbero essere ancora salvati. A questo proposito si potrebbe utilizzare un software come CCleaner, che offre una funzione (deselezionata per default) in grado di levare questi residui.

Per fare ciò, basta andare su Menu > Pulizia > scheda Windows > Avanzate > Vecchi dati Prefetch:


Foto: © Microsoft.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

Potrebbe anche interessarti