Scoprire e usare Pinterest sul lavoro

Fai una domanda
Pinterest è una piattaforma che permette agli utenti di condividere i propri pin e immagini ed è un nuovo mezzo per i web editor e le aziende che vogliono costruire la propria immagine digitale e che vogliono migliorare l'indicizzazione del proprio brand online. Come funziona Pinterest? Come possono trarne vantaggio i professionisti presenti in rete? Ecco qualche consiglio utile.


Cos'è Pinterest e come funziona

Pinterest è un social network che consente agli utenti di condividere immagini, tramite delle "bacheca virtuale".

Ogni bacheca può essere classificata in una rubrica tematica che va a creare il tabellone virtuale principale (chiamato board), a seconda del topic d'interesse. I contenuti (pin) sono quindi visibili dalla community: ogni utente può abbonarsi ad un account Pinterest, interagire con un contenuto pubblico (commentarlo, condividerlo a sua volta), ecc.

Nell'interfaccia, Pinterest è prima di tutto un social network orientato alla valorizzazione di immagini/foto/illustrazioni/video, anche se può condividere anche altri contenuti. Pinterest ha acquisito delle caratteristiche da diversi spazi di pubblicazione/condivisione sul web, come:

Twitter, Facebook e Tumblr (le caratteristiche social e di rete);

I tool per curare e reti editoriali partecipativi (es: Pearltrees, Paper.li, Scoop.it);

I siti web di stock e condivisione di pagine preferite internet (es: Delicious);

Le piattaforme di hosting foto, come Flickr.

Come iscriversi su Pinterest

L'iscrizione su Pinterest è possibile tramite account Facebook o utilizzando un indirizzo mail valido. Completare le informazioni richieste e finire l'iscrizione cliccando su Iscriversi. È anche possibile iscriversi da professionista, per accedere a un account Pinterest for Business. Se l'account personale esiste già, è possibile convertirlo in account Business.

Professionisti ed editor web: perché usare Pinterest

Indicizzazione social (SMO)

Nel febbraio 2012, Pinterest generava quasi lo stesso traffico di Twitter (3,6%), secondo una ricerca di ShareHolic. Più del traffico generato da social network come LinkedIn o anche Google Plus.

Indicizzazione e visibilità dell'azienda sui motori di ricerca

Pinterest permette agli utenti di creare degli URL personalizzati: sia per il proprio account che per i propri board.


Ogni utente (pinterest.com/azeinda) può quindi creare un board con un URL significativo:
Pinterest.com/Azienda/Prodotto.

Creare un account Pinterest permette quindi di migliorare l'indicizzazione dell'azienda sui social network.

Le descrizioni e i tag aggiunti a ogni Pin facilitano l'indicizzazione dei contenuti pubblicati sui motori di ricerca.

Scoperta e networking

Dal punto di vista degli utenti, Pinterest consente di scoprire contenuti originali, alcuni dei quali hanno un potenziale virale evidente. Possono essere utilizzati in ambito di blogging o ancora, possono essere d'ispirazione per la maggior parte dei professionisti dell'immagine (grafici, fotografi, ecc.).


Per sviluppare una presenza su Pinterest e ingrandire la propria rete, bisognerà promuovere la propria attività Pinterest condividendo i propri pin su altri account (Twitter, Facebook, Google Plus).

Come funziona Pinterest

Un pin: una pubblicazione

Allo stesso modo di un corkboard dove si appendono foto e post-it, il board virtuale di Pinterest dà l'opportunità ai suoi utenti di condividere qualsiasi contenuto visivo:


Caricandolo sul sito dal computer;

Condividendo l'URL di un contenuto esistente online.

Un "pin" è quindi un contenuto isolato e unico. Per aiutare la propria indicizzazione/visibilità, ogni pin può essere annotato (aggiunta di tag e descrizione).

Nota Bene: Pinterest propone un bottone Pin it che si integra ai preferiti di Google Chrome per facilitare la condivisione di contenuti.

Il pinboard: uno strumento di condivisione collaborativo

Il pinboard è l'equivalente di un documento o di un album fotografico, nel quale l'utente può mettere in ordine le pubblicazioni (pin) e organizzarle per semplificarne la consultazione da parte di altri utenti.


Una volta attivato l'account Pinterest, potete creare un board, dargli un nome (es: fotografie artistiche) e classificarlo in una categoria di indicizzazione proposta dal sito: architettura, arte, film, fitness, prodotti, moda femminile e maschile, fotografia, ecc.

Una delle peculiarità di Pinterest è il suo metodo collaborativo: in quanto creatore di un board, potete permettere ad altri utenti di condividere sul vostro spazio, fornendogli i diritti necessari per farlo.

Caratteristiche social e virali di Pinterest

Abbonamenti/abbonati: ogni utente di Twitter può abbonarsi all'account di un altro abbonato per seguire le sue pubblicazioni (pin). Per filtrare il contenuto seguito è anche possibile abbonarsi solo ai board che interessano.

Promuovere un pin grazie alla funzione repip: Pinterest permette di raccomandare i pin ad altri utenti grazie alla funzione "repin". Questa permette di "pubblicare di nuovo" una pubblicazione già esistente su Pinterest, come fosse un reetweet ad esempio. La pubblicazione originale è accreditata doppiamente: con l'URL originale (il sito web che hosta l'immagine) e il nome dell'account utente all'origine della pubblicazione.

Citare un utente @: come su Twitter, consente di dialogare con un altro membro tramite pin interposti, usando la @ + nomeutente. Per farlo bisogna seguire almeno un board di quell'utente.

Funzione Like: come su Facebook, permette di promuovere contenuti senza che essi siano visualizzati sulla propria board (come accade per i "Repin"). Ogni contenuto con un mi piace appare invece nella sezione Likes del proprio profilo, visibile ai i propri follower.

Integrazione con Facebook: Pinterest permette agli utenti di rendere visibile la condivisione delle loro scoperte (pin) sui loro muri Facebook. Questa opzione può essere disattivata in qualsiasi momento.

Pulsanti social per siti web: Pinterest propone nella sezione "goodies" diversi tipi di bottoni social (follow me) da inserire sul proprio blog/sito web.

Usare la messaggeria privata

Dall'agosto 2014 il social network propone anche la messaggistica privata, capace di scambiarsi messaggi tra utenti. La conversazione può essere aperta fino a 10 utenti contemporaneamente, su di un preciso argomento (pin d un nuovo prodotto, un'immagine da sostituire in una community, ecc.).

Gli account Business Pinterest

Pinterest ha anche lanciato gli account Business (gratuiti) concepiti per aziende e marchi che vogliano sviluppare la loro presenza sul social network.

Una differenza è quindi attuata tra privati e professionisti nelle condizioni generali di utilizzo del servizio. Gli account Business sono aperti:

Ai nuovi membri Pinterest;

Ai membri già iscritti, che possono convertire il loro account.

Gli utenti che dovrebbero beneficiare di questa evoluzione secondo Pinterest: le holding, designers, blogger, commercianti, e-commercianti e fornitori, istituzioni, ecc.

Caratteristiche e vantaggi degli account business Pinterest

Possibilità di usare una denominazione commerciale invece di nome/cognome;

Autenticazione del sito web commerciale collegato a Pinterest (il sito associa un badge che segnala lo status di "verificato"):


Possibilità di aggiungere o integrare nuovi bottoni e widget sul proprio sito internet sur son site web (voir widget builder su questa pagina) per favorire la notorietà del proprio profilo Pinterest:


Foto: © Pinterest.
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM