1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

App per spiare il partner


Spiare un telefono altrui è un crimine nella maggior parte delle giurisdizioni mentre la fiducia è un pilastro fondamentale per il funzionamento di ogni coppia. No, in CCM non diremo come spiare il telefono del partner, ma, al contrario, vogliamo indirizzare nella direzione opposta. Ecco alcuni consigli affinché nessuno possa provare a spiare il telefono senza il proprio consenso.

Scoprire le app spia



Esistono diverse applicazioni create appositamente per coloro che non possono controllare la propria gelosia e che spiano i propri partner o le persone vicine. Tra le più note ci sono iSpyoo, Couple Tracker, Trova il mio telefono e Hoverwatch.

Per funzionare, queste applicazioni devono essere installate sul telefono della vittima (il curioso coglie l’occasione della disattenzione altrui per installarle) e consente loro di leggere tutti i messaggi, conoscere la posizione esatta, nonché visualizzare foto, il registro delle chiamate e tutte le altre informazioni personali.

Prima di tutto, bisognerebbe scoprire se queste app spia, o altre app che non conosci, sono installate sul telefono per poterle cancellarle. Se si ha un dispositivo iOS, aprire l'App Store, premere su Aggiornamenti (che si trova nella parte in basso a destra dello schermo) e, infine, selezionare Acquistato. Se, invece, si ha un dispositivo Android, entrare su Google Play Store, scegliere App e selezionare la voce Le mie app per vedere tutte le app installate. Alcune di queste applicazioni, però, sono installate nella cartella principale del sistema, quindi potrebbero non apparire nell'App Store o nel Google Play Store. Poi esistono applicazioni che consentono di esplorare questi tipi di file. Se si usa Android, ecco ES File Explorer disponibile sia per dispositivi Android che iOS.

Meglio prevenire che curare



Il rimedio migliore per evitare spiacevoli situazioni è la prevenzione. Questo si applica anche alla sicurezza del proprio telefono: infatti, prendendosene cura, si diminuiranno le possibilità che qualcuno possa spiare il proprio dispositivo. L’ideale è di non perdere mai di vista il proprio telefono, non lasciarlo per nessun motivo e disconnettersi.

Inoltre consigliamo di disattivare il WiFi e il bluetooth se non si utilizzano, poiché alcuni metodi sofisticati di spionaggio elettronico implementano queste reti. Un'altra abitudine per evitare di essere spiati è quella di ripristinare il telefono ogni tanto. In questo modo non solo si diminuirà il rischio che qualcuno possa spiare nel contenuto, ma si velocizza anche il dispositivo.

Password difficili



Se il partner o un'altra persona vuole spiare il telefono è probabile che approfitti di una disattenzione per prenderlo, accenderlo, installare applicazioni nascoste che gli daranno accesso a WhatsApp, Facebook, posizione, ecc. Utilizzare password complesse e cambiarle di tanto in tanto non è un rimedio infallibile ma contribuisce notevolmente a proteggere il proprio dispositivo.

Per rendere le proprie password complicate è bene ricordarsi di inserire, alternandole, lettere maiuscole e minuscole, simboli e numeri. Si possono anche usare dei servizi gratuiti come RandomKeygen per generare password complicate. Se il dispositivo utilizza codici numerici, è meglio modificarli frequentemente usando sempre combinazioni lunghe ed evitando quelle che possono essere facilmente associate alla propria persona, come la data di nascita. Nel caso in cui si utilizza una sequenza per sbloccare il telefono, evitare quelle sequenze logiche che possono essere facilmente memorizzate con un semplice sguardo e, poi, non dimenticare di ripulire lo schermo, poiché il grasso delle dita lascia una traccia e può essere utilizzato per scoprire la sequenza di sblocco. Se poi il proprio cellulare consente di combinare diversi metodi di sblocco (lettori biometrici, modalità di sblocco, password, ecc.) è ancora meglio!

Sezione di Whatsapp



È possibile utilizzare WhatsApp Web per la sua praticità. Se però si pensa che il proprio partner o un'altra persona possa spiare i messaggi WhatsApp utilizzando la versione web, la soluzione è semplice e veloce. Basta, infatti, aprire WhatsApp, entrare su Impostazioni e selezionare WhatsApp Web. Da qui si potranno vedere quali sono i dispositivi collegati al proprio account e decidere quali conservare e quali eliminare.

Proteggere applicazioni sensibili



Oltre che seguire i consigli precedenti, si hanno a disposizione varie app che permettono di mettere una sequenza di sblocco su altre appquali Whatsapp, Twitter o qualunque altro programma tramite il quale si potrebbero inviare informazioni personali alle quali nessuno dovrebbe poter accedere. Qui consigliamo AppLock una delle più conosciute, disponibile gratuitamente per dispositivi Andorid. Mentre se si usa iOS, la funzione di mettere password alle applicazioni è integrata dallo stesso sistema. La si può configurare entrando in Impostazioni, selezionando Tempo di utilizzo, poi Usare codice e inserendo la password o il codice di blocco desiderato.
1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fai una domanda
Jean-François Pillou

I nostri contenuti sono creati in collaborazione con esperti di high-tech, sotto la direzione di Jean-François Pillou, fondatore di CCM.net e digital director del Gruppo Figaro. CCM è un sito di high-tech leader a livello internazionale ed è disponibile in 11 lingue.

Scopri di più sul team CCM

L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da Claudia Scarciolla. Ultimo aggiornamento da Claudia Scarciolla.

Il documento intitolato «App per spiare il partner» dal sito CCM (https://it.ccm.net/) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.

0 Commento