Facebook selfie per accedere all’account

AntonelloCCM - 1 dicembre 2017 - 08:42

Facebook selfie per accedere all’account

Facebook potrebbe chiedere un selfie come Face ID, per provare che ad accedere all’account sia una persona reale.

(CCM) — Il mondo dei social è sempre in piena evoluzione e Facebook è ogni volta il pioniere di queste novità. Non si tratta della recente lotta alle fake news, degli articoli a pagamento o della possibilità di inviare denaro tramite il social network, ma di sfruttare un sistema di Face ID (alla stessa maniera di iPhone X). La società fondata da Mark Zuckerberg starebbe pensando così ad un nuovo metodo più sicuro per la creazione di un account da parte di un utente, che non riservi sorprese.



L’idea dell’azienda di Menlo Park sarebbe quella di far fare un selfie su Facebook agli utenti quando si registrano al social network, per sostituire l’ormai vecchio metodo sicuro dei captcha (ovvero la sequenza di lettere e numeri da inserire per dimostrare che a svolgere l’azione non sia un bot). A confermare la novità la stessa società al sito web Wired, la quale avrebbe indicato i selfie come uno dei metodi più sicuri per riconoscere qualcuno ed evitare che si creino attività sospette quando si creano gli account.

Questo sistema, le cui prime segnalazioni risalgono allo scorso aprile, dovrebbe essere utilizzato non solo per gli account, ma anche per le opzioni di pagamento, per le richieste d’amicizia e anche per la creazione di annunci pubblicitari.

Nonostante si siano da subito alzate le polemiche riguardanti la privacy degli utenti, a causa della creazione di un database di selfie a disposizione di Facebook, l’azienda ha risposto asserendo che l’analisi della foto sarebbe automatica e, una volta confermata l’identità, questa verrebbe poi cancellata immediatamente. Se l’utente dovesse però rifiutarsi di fare il selfie su Facebook, il suo account verrebbe bloccato dal sistema. L’azienda di Menlo Park attuerà presto la nuova politica del riconoscimento facciale (Face ID) per accedere su Facebook? Lo scopriremo prossimamente. Stay tuned.

Foto: © iStock.