Andromeda OS futuro Windows 10 Mobile

AntonelloCCM - 10 agosto 2017 - 09:47

Andromeda OS futuro Windows 10 Mobile

Windows 10 Mobile lascerà presto il posto ad Andromeda OS il nuovo sistema operativo mobile di casa Microsoft.

(CCM) — Addio Windows 10 Mobile, il futuro della sezione mobile di Microsoft si chiama Andromeda OS. Il sistema operativo della casa di Redmond, non ha mai veramente fatto breccia nel cuore degli utenti ed ha subito un lento ma inesorabile declino, che porterà alla sua estinzione entro il 2018. A rivelare i prossimi passi della casa di Redmond in ambito mobile, il sito Windows Central, il quale ha rivelato che Windows 10 Mobile non riceverà quell’upgrade tanto sperato dagli utenti, ma si fermerà alla "feature 2" di Redstone 2, venendo rimpiazzata proprio da Andromeda OS.

Lo scorso giugno, dopo che il CEO Microsoft, Satya Nadella, aveva confermato la volontà dell’azienda di Redmond di non abbandonare il settore mobile, si era cominciato a parlare di Windows 10 Mobile CShell, ovvero una nuova interfaccia compatibile sia con smartphone, sia con PC e tablet Windows 10 (versione desktop), ma questa interfaccia non sarà Windows 10 Mobile, bensì Andromeda OS, il cui sviluppo (Project Andromeda) è separato dall’attuale sistema operativo mobile. Per quanto riguarda le API sviluppate per Windows 10 Redstone 3 e Windows 10 Redstone 4, non saranno native di Windows 10 Mobile, ma potranno essere installate comunque grazie al cosiddetto backporting (ovvero compatibilità).

Per quanto riguarda Andromeda OS, la caratteristica principale sarà possibilità di adattarsi perfettamente al device su cui verrà istallato, come già scritto in precedenza per Cshell. Non è ancora chiaro quando e su quale device Andromeda OS farà il suo debutto, ma è possibile che vedremo il prossimo sistema operativo mobile di Microsoft entro la fine dell’anno, oppure nel 2018 con l’arrivo dell’attesissimo Surface Phone. Riuscirà l’azienda di Redmond ad essere competitiva con i colossi Android e iOS? Lo scopriremo nei prossimi mesi. Stay tuned.

Foto: © drserg - Shutterstock.com