Android O arriva prima Developer Preview

AntonelloCCM - 22 marzo 2017 - 09:56

Android O arriva prima Developer Preview

Google rilascia a sorpresa la Developer Preview di Android O, il sistema operativo successore di Android 7 Nougat.

(CCM) — Android O è stato reso disponibile in anteprima per gli sviluppatori (Developer Preview) che intendono testare il prossimo sistema operativo Google, prima del rilascio ufficiale, che avverrà soltanto fra qualche mese. Android O, secondo quanto rivelato dal sito TechCrunch, potrebbe prendere il nome di Android Oreo, il celeberrimo biscotto, ma potrebbe anche essere diverso, come già accaduto per Android N, il cui appellativo più quotato è stato Nutella, salvo rivelare alla fine il vero nome, ovvero Android 7 Nougat (torrone).

Tra le più grandi novità di Android O l’arrivo della funzionalità Canali per le Notifiche, che consentirà di gestire al meglio le proprie notifiche, raggruppandole per categoria, ma anche un miglioramento delle prestazioni, grazie all’ottimizzazione delle applicazioni in background, che permetterà anche un notevole risparmio del consumo della batteria e il supporto nativo al multi-display e alla funzione Picture in Picture, ossia poter utilizzare un’applicazione e guardare contemporaneamente un video, grazie ad una finestra aggiuntiva.

Android O avrà inoltre una tastiera più ottimizzata, con nuove funzionalità, supporterà inoltre le icone adattive, ovvero icone che cambiano a seconda di alcuni parametri particolari (come il tema scelto, ecc.), il Network Aware Networking, che consentirà la connessione tra diversi dispositivi tramite WiFi, anche in assenza di rete internet, le API AAudio, per il miglioramento del settore audio, le API per l’auto-riempimento dei form tramite Google Smart Unlock e le API Java 8.

Android O (Android 8 Oreo) sarà presentato in via ufficiale soltanto il prossimo maggio, durante il Google I/O 2017. La società di Mountain View ha reso compatibile la Developer Preview di Android O soltanto con alcuni device Google, ovvero i nuovissimi Google Pixel, Pixel XL, Pixel C e i meno recenti Google Nexus Player, Nexus 5X e Nexus 6P. Per scoprire tutte le funzionalità di Android O, bisognerà quindi aspettare ancora un paio di mesi.

Foto: © Asif Islam - Shutterstock.com