Apple Pay arriverà presto in Italia

AntonelloCCM - 8 marzo 2017 - 10:30

Apple Pay arriverà presto in Italia

Apple Pay, servizio di pagamento Apple per i negozi fisici, arriverà in Italia a distanza di due anni dal lancio.

(CCM) — Apple Pay sbarca finalmente in Italia. Il servizio di Apple che permette di poter pagare tramite iPhone, iPad o Apple Watch nei negozi fisici tramite POS (e sul web tramite MacBook Pro con Touch ID e il browser Safari) è ad un passo dall’essere attivo nella nostra Penisola. L’indizio principale è la rinnovata pagina in lingua italiana del servizio Apple Pay, su cui si può notare, al centro, il pulsante In arrivo (ancora inattivo).

Dopo essere stato lanciato nell’ottobre del 2014 negli Stati Uniti, Apple Pay è stato attivato, nel corso di questi anni, in altri paesi tra cui Francia, Spagna, Gran Bretagna, Svizzera, Giappone, Cina, Canada, Russia, Nuova Zelanda, Australia, ecc. Nelle ultime ore il servizio di pagamento contactless di Cupertino è arrivato anche in Irlanda e presto, oltre all’Italia, sarà presente anche in Germania. Per quanto riguarda il nostro paese, non tutti i circuiti bancari sono associabili ad Apple Pay, ma soltanto Bonn, UniCredit, CarreFour Banca e con carte di credito MasterCard e Visa.

Per poter pagare in tutta sicurezza con Apple Pay basterà quindi avvicinare il proprio device Apple al POS e poi confermare appoggiando il dito sul Touch ID. Nessuna transizione verrà salvata e nessun dato verrà memorizzato. Soltanto gli ultimi acquisti verranno conservati per un periodo sul Wallet Apple Pay. Questo servizio di pagamento, primo concorrente di Samsung Pay e Android Pay, avrà in Italia lo stesso successo ottenuto negli altri paesi o il Bel Paese non è ancora pronto a questo tipo di novità?

Foto: © Bloouma - Shutterstock.com