Samsung Galaxy Note 7 USA update letale

AntonelloCCM - 14 dicembre 2016 - 10:51

Samsung Galaxy Note 7 USA update letale

Samsung Galaxy Note 7, negli USA, riceverà un aggiornamento software letale, che li spegnerà definitivamente.

(CCM) — Lo sfortunato caso di Samsung Galaxy Note 7 e del rischio esplosioni potrebbe presto arrivare ad una sua conclusione definitiva, almeno negli USA. Negli ultimi giorni infatti la stessa azienda sudcoreana ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui ha dichiarato che dal 19 dicembre, verrà rilasciato un aggiornamento software letale, che impedirà agli ultimi modelli in circolazione di potersi ricaricare.

La stessa Samsung ha fatto sapere di aver ritirato (sempre negli Stati Uniti) il 93% dei Samsung Galaxy Note 7, ma i restanti possono ancora essere a rischio esplosione, anche dopo il recente aggiornamento che bloccava la carica massima della batteria al 60%. Anche a causa delle limitazioni delle compagnie aeree, che hanno messo il divieto di portare a bordo i pericolosi phablet Samsung, l’azienda ha deciso di prendere il più serio dei provvedimenti, ovvero dire lo spegnimento forzato da remoto.

Naturalmente non sono mancate le critiche: il brand Verizon Wireless si è subito opposto alla decisione di Samsung perché non vuole lasciare i potenziali clienti senza smartphone durante le festività, mentre quasi tutti gli altri brand seguiranno le direttive della casa produttrice e rilasceranno l’update letale prima possibile.

Per quanto riguarda il Vecchio Continente, l’azienda di Seul non ha ancora deciso per lo spegnimento forzato dei propri Samsung Galaxy Note 7, ma da domani, 15 dicembre, verrà rilasciato un aggiornamento che limiterà la carica massima della batteria al 30%, sperando nel ritiro di tutti i device, ma, se così non dovesse essere, è possibile che l’update letale del Samsung Galaxy Note 7 arrivi presto anche nel nostro paese.

Foto: © Samsung.

Ultimo aggiornamento 14 dicembre 2016 alle 10:51 da AntonelloCCM.