Google Home il futuro della casa è smart

AntonelloCCM - 5 ottobre 2016 - 12:15

Google Home il futuro della casa è smart

Google Home, l’assistente virtuale di Big G, promette di semplificare la vita in casa, ma la privacy è a rischio.

(CCM) — Google Home è l’attesissimo maggiordomo virtuale presentato al Google I/O di ieri che sfida Amazon Echo (basato sulla tecnologia Alexa) e considerato da molti come il futuro della domotica. Google Home è un device dal design minimal, ma che presenta all’interno un diffusore audio con quattro speaker e due microfoni che capteranno tutto ciò che viene detto, per poi eseguire i comandi. Disegnando con il dito dei cerchi si potrà inoltre alzare o abbassare il volume (a seconda se questi siano in senso orario o antiorario).



Come Google Allo, anche Google Home si basa su Google Assistant, l’assistente vocale che, grazie al Machine Learning, sarà in grado di registrare le domande, salvare le preferenze in modo da semplificare la vita dell’utente interpretando le domande e trovando le informazioni desiderate nel minor tempo possibile nell’infinito database di Google. Il maggiordomo virtuale Google Home sarà così in grado di riprodurre dei video su YouTube (il supporto Netflix arriverà presto), alla radio (podcast compresi), informazioni sul tempo, traffico, fissare appuntamenti e promemoria e potrà anche interagire non solo con lo smartphone o con il Google Chromecast, ma anche con altri dispositivi di casa.

Il vero problema di Google Home riguarda però, come già detto per Google Allo, la privacy degli utenti che, a causa dei microfoni sempre accesi potrebbe essere minimizzata, rischiando che Google Home diventi come una specie di Grande Fratello che tutto sa e tutto ascolta. Per risolvere questo problema, si può spegnere il device dal tasto centrale, se si vuole qualche momento di privacy, ma dall’altro lato, se acceso Google Home registrerà tutto ciò che verrà detto. Il chiaro boom di download di Google Allo, fa capire che la probabile perdita della privacy è un rischio che gli utenti vogliono correre per poter utilizzare un assistente virtuale che gli semplifichi la vita. Google Home avrà lo stesso successo o sarà un flop?

Foto: © Made by Google.