Google Translate meno errori con AI

AntonelloCCM - 29 settembre 2016 - 10:33

Google Translate meno errori con AI

Google Translate userà l’intelligenza artificiale per ridurre gli errori e migliorare fino all’85% le traduzioni.

(CCM) — Google Translate, che lo scorso aprile ha compiuto 10 anni, potrebbe presto funzionare come un interprete umano (o quasi). Il servizio di traduzione di Google, grazie all’intelligenza artificiale (AI), si avvicinerà sempre di più alla traduzione "perfetta" grazie agli algoritmi basati sulle reti neurali e il deep learning. Il sistema machine learning non è una novità di Google Translate, ma l’azienda di Mountain View ha già utilizzato in altri prodotti, come il nuovissimo Google Allo, la chat intelligente di Google al centro di critiche per via dei problemi legati alla privacy.

Grazie al nuovo sistema Google Neural Machine Translation System (GNMT), Google Translate riuscirà a prendere in considerazione l’intero paragrafo e rendere le traduzioni essere meno approssimative, riducendo gli errori fino all’85% rispetto all’attuale sistema di traduzione Phrase-Based Machine Translation (PBMT), che prende in considerazione le singole parole o frasi, senza badare poi tanto al contesto. Google Neural Machine Translation System cercherà quindi di rendere più "umane" le traduzioni effettuate con Google Translate.

Mountain View sta già sperimentando il GNMT sulla traduzione dal cinese all’inglese (una delle più complicate), ma i ricercatori di Big G è già al lavoro per portare nei prossimi mesi lo stesso sistema sulla traduzione anche sulle traduzioni di altre lingue. Naturalmente gli stessi tecnici di Mountain View sanno bene che il sistema GNMT non è ancora perfetto e che il lavoro da fare è ancora tanto, ma hanno assicurato che presto Google Translate potrebbe divenire un’interprete di tutto rispetto. Il futuro non è poi così lontano.

Foto: © iStock.

Ultimo aggiornamento 29 settembre 2016 alle 10:33 da AntonelloCCM.