Android N arriva la developer preview

AntonelloCCM il venerdì 11 marzo 2016 alle 12:19:22

Android N arriva la developer preview

Google rilascia la versione per sviluppatori di Android N, sistema operativo successivo ad Android Marshmallow.

Android N, o per meglio dire Android 7.0, è già realtà. Google, con grande sorpresa da parte di tutti, ha deciso di rilasciare una prima versione gli sviluppatori, la cosiddetta developers preview, in largo anticipo rispetto alla conferenza per gli sviluppatori Google I/O, che si terrà dal 18 al 20 maggio proprio a Mountain View, per avere un primo feedback sul nuovo sistema operativo Android 7.0.

Android N, rispetto a Lollipop e Marshmallow, avrà la funzione Finestra multipla, sia su smartphone che su tablet, per dividere lo schermo in diverse parti e ridimensionare o allargare le stesse app per poi spostarle all'interno dello schermo, mettendo una determinata app in primo piano e cambiando app cliccando due volte su una di quelle poste in secondo piano. Oltre alla finestra multipla, Android N apporterà migliorie anche per quanto riguarda il Notification shade Android N che consentirà di interagire senza aprire le app (come ad esempio per rispondere ai messaggi) e sarà personalizzabile in toto.

Non solo notifiche, ma anche migliori prestazioni il dispositivo, anche per quelli di fascia bassa, che verranno aggiornati più facilmente. Grazie all'ottimizzazione delle app e delle impostazioni del device, Android N aumenterà le prestazioni del dispositivo e garantirà una maggiore durata della batteria, ampliando e migliorando alcune impostazioni come il Doze Mode, già presente su Android Marshmallow.

Android N sarà disponibile entro la seconda metà del 2016, soltanto per i dispositivi Google Nexus, mentre gli altri device dovranno probabilmente aspettare l'inizio del 2017 per ricevere il nuovo aggiornamento. Una delle incognite rimane comunque il nome. Google ha sempre scelto nomi di dolciumi per i suoi sistemi operativi: cosa significherà quindi Android N? Le più quotate sono di certo Nougat e Nutella, ma per saperne di più bisognerà aspettare ancora un po' di tempo.

Foto: © Pixabay.