Smartwatch Samsung riconoscerà le vene?

AntonelloCCM il lunedì 8 febbraio 2016 alle 13:07:25

Smartwatch Samsung riconoscerà le vene?

Samsung ha depositato un brevetto per uno smartwatch che riconoscerà le vene del polso e della mano.

Il 2016 sarà l’anno d’oro per la tecnologia indossabile, con una crescita che si aggira intorno al 16% di dispositivi come smartwatch Samsung Gear e Apple Watch. Una delle notizie più interessanti al riguardo è sicuramente quella del brevetto depositato da Samsung in questi giorni per lo sviluppo di una tecnologia che aumenterebbe la sicurezza e la privacy del dispositivo indossabile tramite il riconoscimento delle vene di polso e mano, come accade per le impronte digitali, in modo da poter sbloccare il proprio smartwatch in modo più sicuro e soprattutto “autentico”.

Questa nuova tecnologia permetterebbe allo smartwatch di scansionare il polso su richiesta dell’utente, e automaticamente quando il dispositivo viene indossato per la prima volta, rilevando, grazie a dei particolari sensori il polso e la mano. La scansione non sarà utile soltanto al blocco/sblocco del dispositivo, ma rileverà anche la frequenza cardiaca della persona che lo indossa, come accade già per altri dispositivi per il fitness Android Wear o sul diretto concorrente Apple Watch, che utilizza questa tecnologia anche per il servizio Apple Pay.

Uno smartwatch Samsung che si attiva tramite il riconoscimento passivo delle vene della mano sembra ancora un progetto più futuristico che reale e, come molti altri brevetti di questo tipo, potrebbe rimanere soltanto un’utopia tecnologica. Questo brevetto Samsung si trasformerà mai in un dispositivo reale? Per avere una risposta a questa domanda bisognerà aspettare notizie più concrete dalla Samsung.

Foto: @ Pixabay.