Microsoft termina supporto a Windows 8

AntonelloCCM - 13 gennaio 2016 - 09:19

Microsoft termina supporto a Windows 8

La società ha comunicato che Windows 8 e Internet Explorer 8, 9, 10, non riceveranno più il supporto Microsoft.

Windows 10 e nulla più. Dal 12 gennaio, infatti, Microsoft si concentrerà soltanto sull’ultimo sistema operativo, mandando in pensione i precedenti. Il colosso di Redmond non presterà più supporto per Windows 8, nonostante questo abbia avuto solo tre anni di vita. Troppo poco tempo rispetto alle versioni precedenti, se si pensa che il supporto a Windows XP è terminato nel 2014, quello a Windows Vista terminerà nel 2017 e per quanto riguarda Windows 7, il supporto terminerà nel 2020. La differenza rispetto ai sistemi operativi precedenti è che Windows 8 è stato ideato come un Service Pack e quindi non considerato per il supporto Microsoft che di solito ha una durata di 10 anni.

Windows 8 è stato considerato da molti utenti un vero e proprio “passo indietro” da parte di Microsoft (nonostante la nuova interfaccia con le app), per via dei vari problemi causati e delle lamentele degli stessi clienti, tanto da portare l’azienda di Redmond a rilasciare Windows 8.1 per risolvere alcuni bug, fino ad arrivare, l’estate scorsa, al rilascio gratuito (ancora disponibile), del rivoluzionario Windows 10, sistema operativo che ha preso il meglio di Windows 7 e Windows 8, combinandoli per migliorare l’esperienza degli utenti.

Per quanto riguarda invece il browser Internet Explorer, nelle versioni 8, 9 e 10, Microsoft consiglia vivamente l’aggiornamento a Internet Explorer 11, per fare in modo che gli utenti siano ancora protetti da malware e virus che potrebbero infettare il proprio PC. Il consiglio di Microsoft è sempre quello di passare a Windows 10 e utilizzare l’aggiornatissimo browser Microsoft Edge, ma, se non si è ancora convinti della scelta a causa dei bug di cui alcuni utenti si sono lamentati dopo il passaggio a Windows 10, Internet Explorer 11, secondo l’azienda di Redmond, è la scelta migliore se si desidera aspettare ancora un po’ prima di scaricare l’aggiornamento a Windows 10.

Foto: © iStock.