Twitter lascia i tweet da 140 caratteri

AntonelloCCM - 6 gennaio 2016 - 11:34

Twitter lascia i tweet da 140 caratteri

Twitter sarebbe pronta a passare da 140 a 10.000 caratteri per tweet alla fine del primo trimestre dell’anno.

Ne avevamo già parlato in precedenza, ma adesso la notizia risuona più forte che mai. Il 2016 sarà infatti l’anno della rivoluzione di Twitter: l’idea del microblogging, che ha reso il social network famoso in tutto il mondo, sta per essere messo in discussione dalla stessa società. Secondo quanto emerso dal sito Re/Code, la nuova strategia del CEO Jack Dorsey, cofondatore di Twitter e tornato amministratore delegato dall’ottobre scorso, per rendere il social network più accattivante, sarebbe quella di eliminare il limite di 140 caratteri per tweet, con possibilità di scrivere fino a 10.000 caratteri, la stessa lunghezza consentita per i messaggi privati. Tutto ciò non dovrebbe però modificare lo stile che ha reso unico Twitter: gli utenti, sulla loro home page, vedranno infatti soltanto i soliti 140 caratteri, ma, se si clicca sul tweet, si potranno vedere il messaggio per intero.

La scelta di abbandonare la vecchia linea e abbandonarsi ad una rivoluzione drastica, che di fatto annulla il marchio di fabbrica di Twitter, può essere anche frutto della crisi che sta attraversando negli ultimi tempi la società e del calo di nuovi utenti, mentre per Facebook, diretto concorrente di Twitter, le cose sembrano andare meglio. Twitter, con le ultime novità introdotte, sembra inseguire sempre di più la linea di Facebook: i “like” a forma di cuore, Twitter Moments e, in ultimo, l’addio ai 140 caratteri, sembrano rendere Twitter sempre più vicino allo stile Facebook.

L’azienda di San Francisco non ha ancora confermato né smentito nulla, ma molti utenti si stanno già indignando al solo pensiero del cambiamento, creando l’hastag #beyond140. Twitter ascolterà i propri utenti e rimarrà il social network del microblogging o cambierà drasticamente per cercarne di nuovi?

Foto: © Creative Commons - Flickr: Christopher.