Huawei Mate 8 in arrivo nel 2016

AntonelloCCM il giovedì 26 novembre 2015 alle 12:57:00

Huawei Mate 8 in arrivo nel 2016

Il phablet Huawei Mate 8, ultimo top di gamma di Huawei, sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2016.

Dotato di un display da 6 pollici con risoluzione full HD (1920x1080 pixel), processore Krin 950 e un coprocessore i5, disponibile nelle versioni da 3 GB o 4 GB di RAM, 32 o 64 GB di memoria interna e dell'ultimo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow (con interfaccia Emotion UI 4.0), Huawei Mate 8 si presenta come il miglior smartphone realizzato fino ad ora da Huawei.

Le caratteristiche tecniche di questo phablet, se non si tiene conto della grandezza e della risoluzione dello schermo, si allontanano decisamente dall'Huawei Mate 7, attuale top di gamma sul mercato. Anche il design è molto diverso: telaio interamente in alluminio e in ultimo, il display bezelless, completamente privo di bordi, permette di utilizzare al meglio lo schermo dello smartphone, che in questo caso diviene molto più largo.

Tra le altre caratteristiche tecniche Huawei Mate 8 presenta una fotocamera posteriore da 16 megapixel, frontale, da 8 megapixel, batteria da 4.000 mAh e sensore di impronte digitali sul retro che, rispetto alle precedenti versioni di Huawei è di forma circolare. I colori disponibili in cui verrà commercializzato il nuovo Mate 8 sono Mocha Brown, Moonlight Silver, Space Gray e Champagne Gold.

Al momento è stata ufficializzata soltanto l'uscita in Cina, al prezzo di 2999 e 3199 yuan (circa 440 e 470 euro) per la versione da 32 GB e 3 GB di RAM, mentre per le versioni da 64 GB e 128 GB (con 4 GB di RAM) il prezzo sale rispettivamente a 3699 e 4399 yuan (circa 550 e 650 euro). Esiste anche una versione più costosa ed elegante di Huawei, chiamata Monarch, che verrà venduta a 6888 yuan (circa 1016 euro) assieme al Huawei Watch. La presentazione a livello planetario avverrà con molta probabilità durante il CES 2016 di Las Vegas, che si terrà dal 6 al 9 gennaio prossimo.

Foto: © Creative Commons Flickr: Maurizio Pesce.