Star Wars conquista anche Google

AntonelloCCM il lunedì 23 novembre 2015 alle 14:07:22

Star Wars conquista anche Google

Da oggi è possibile trasformare il proprio account Google, scegliendo di passare o no al lato oscuro della Forza.

Star Wars Episodio VII - Il risveglio della Forza approderà a breve nei cinema di tutto il mondo (il 16 dicembre) e Google, in collaborazione con Lucasfilm e Disney, ha deciso di fare un regalo ai milioni di fan della saga, che consiste nel poter modificare il proprio profilo Google +, ma anche tutte le applicazioni relative ad esso, con il tema di Star Wars.

Per fare ciò basta recarsi alla pagina [www.google.it/starwars google.it/starwar]. Una volta entrati nella pagina verrà fatta la fatidica domanda: "Scegli da che parte vuoi stare". A seconda del lato scelto, il vostro account si trasformerà seguendo la vostra scelta, compresa la barra di caricamento, che per l'occasione diverrà una spada laser, ma ci saranno anche delle sorprese relative a Cardboard. Naturalmente è tutto reversibile e si può passare da un lato all'altro in qualsiasi momento.

A dare l'annuncio di questo tributo, sul blog di Google Italia, è stato il vicepresidente di product management dell'azienda di Mountain View, Clay Bavor:

"Ci siamo messi in contatto con gli amici di Lucasfilm e Disney, e abbiamo lavorato insieme alla creazione di google.com/starwars. È un luogo tutto dedicato ai fan, e creato dai fan. Da oggi potrete scegliere il lato chiaro o il lato oscuro, e vedrete le vostre app preferite come Gmail, Google Maps, YouTube, Chrome e molte altre trasformarsi per riflettere la vostra scelta. Ed è solo l'inizio. Ci saranno altre novità da qui all'uscita del film, tra cui il Millennium Falcon in tutto il suo splendore (virtuale), e degli easter egg nascosti".

Questa novità di Google farà sicuramente felici tutti i fan di Star Wars, che non vedono l'ora di ritrovare al cinema i loro eroi. Ma quanti staranno dal lato "chiaro" e quanti altri invece decideranno di passare al lato oscuro della Forza?

Foto: © Google.