Mark Zuckerberg ci leggerà nella mente

GiovannaLabati il giovedì 2 luglio 2015 alle 14:01:21

Mark Zuckerberg ci leggerà nella mente

Dopo foto e video, la condivisione di emozioni tramite social network sarà uno dei prossimi obiettivi di Facebook.

Dopo aver scatenato un sacco di polemiche con la foto profilo color arcobaleno per festeggiare il sì alle unioni gay negli Stati Uniti, Mark Zuckerberg torna a far discutere con alcune dichiarazioni riguardanti la possibilità di condividere delle emozioni attraverso i social network. L'obiettivo del creatore di Facebook è la condivisione a 360° di un po' di tutto, dai testi alla musica, dalle immagini alle emozioni. Qualcuno lo chiama già il social telepatico, ma, se i piani di Zuckerberg dovessero andare in porto sarebbe meglio chiamarlo "social olistico".

"Ci sono poche ma importanti tendenze nella comunicazione umana che speriamo di migliorare - ha spiegato il CEO dell'azienda di Menlo Park - Prima abbiamo condiviso testi, ora postiamo principalmente foto. Nel futuro i video saranno molto più importanti delle foto. Dopo tutto questo verranno esperienze totalizzanti come essere immersi nella realtà virtuale e saranno la norma. Dopo avremo il potere di condividere tutta la nostra gamma di sensi ed esperienze emotive con la gente quando vorremo».

Per enfatizzare il concetto, Zuckerberg ha dichiarato che ci basterà pensare una cosa per fare in modo che i nostri amici riescano a percepirla. Da qui le polemiche nate sul web: le emozioni sono una delle ultime cose che ci restano in quanto essere umani, quanto ancora potremmo tollerare l'influenza che la tecnologia ha sulle nostre vite? Continuando su questa strada non correremo il rischio di perdere la nostra libertà di pensiero e la nostra privacy?

Foto: © Creative Commons - Flickr: Mathieu Thouvenin.