Google stringe un accordo con gli editori europei

CommentCaMarche - 28 aprile 2015 - 11:57

Google stringe un accordo con gli editori europei

Dopo la chiusura di Google News in Spagna, finalmente il colosso di Mountain View trova un accordo con gli editori europei.

Il progetto si chiama Digital News Initiative e prevede il coinvolgimento di otto editori europei: FAZ (Germania), The Guardian (Regno Unito), The Financial Times (Regno Unito), Les Echos (Francia), Die Zeit (Germania), La Stampa (Italia), El Pais (Spagna) e NRC Media (Paesi Bassi). Oltre agli editori, al progetto hanno aderito anche tre organizzazioni giornalistiche, la International News Media Association (INMA), la Global Editors Network (GEN) e l'European Journalism Centre (EJC).

L'obiettivo dell'accordo, come ha dichiarato il Presidente Strategic Relationships di Google in Europa, Carlo D'Asaro Biondo, è quello di portare innovazione nel settore del giornalismo e sostenerlo in modo efficace: "Internet offre opportunità immense per creare e diffondere grande giornalismo, tuttavia ci sono anche questioni legittime su come il giornalismo di alta qualità possa essere sostenuto nell'era digitale. Attraverso la Digital News Initiative, Google lavorerà a fianco di editori e organizzazioni che si occupano di giornalismo per contribuire a sviluppare modelli più sostenibili per l'informazione. È solo l'inizio del percorso e invitiamo altri a unirsi a noi".

Con Digital News Initiative, Google mette a disposizione 150 milioni di euro per sostenere progetti, borse di studio e nuove redazioni. Inoltre, il progetto ha anche l'obiettivo di veicolare informazioni e contenuti di qualità a beneficio dei lettori che sul web si trovano a dover scegliere tra fonti spesso poco attendibili e di scarsa qualità.