Goober, l'antagonista di Uber che arriva da Google

GiovannaLabati il mercoledì 4 febbraio 2015 alle 14:23:51

Goober, l'antagonista di Uber che arriva da Google

Dopo la rivolta dei taxi e il proliferare di app di car sharing e car to go, Uber dovrà confrontarsi con una realtà dal nome particolare, Goober.

Se qualcosa vi suona strano non meravigliatevi, avete ragione: Goober non è altro che l'unione dei nomi Google e Uber, due società già unite che, a quanto pare, starebbero per dichiararsi guerra. Ma andiamo con ordine: Google è uno dei maggiori investitori di Uber, con la quale condivide anche David Drummond, membro del consiglio di Uber e capo dell'ufficio legale di Google. Drummond, secondo fonti vicine a Mountain View, avrebbe informato il consiglio di Uber dell'intenzione di Google di lanciare un proprio servizio di ride sharing.

Si chiamerebbe, senza troppa fantasia, Google Ride Sharing e sarebbe già in fase di test tra i dipendenti Google, i quali avrebbero clandestinamente diffuso alcuni screenshot dell'applicazione che sarebbero arrivati nelle mani di Uber. Immediata la risposta dell'azienda che, sempre secondo alcune voci trapelate, avrebbe chiesto a Drummond di dimettersi e lasciare la sua poltrona all'interno del consiglio di amministrazione perché, è ovvio, la nascita di Google Ride Sharing metterebbe in cattive acque Uber creando oltretutto un conflitto di interessi difficile da gestire.

Quale futuro aspetta dunque Uber e Google? La nascita di Goober è uno scenario possibile e veritiero o soltanto una voce per smuovere ancora di più le acque in un settore già in fermento?

Foto: © Google Maps.