Samsung, in arrivo il display flessibile

RiccardoMaruti - 20 novembre 2014 - 12:22

Samsung, in arrivo il display flessibile

Quarantamila display pieghevoli prodotti ogni mese: è la promessa di Samsung - da concretizzare entro la fine del 2015 - arrivata per bocca del vicepresidente del Business Strategic Team di Samsung Display Lee Chang-hoon.

La parola d'ordine dell'era contemporanea pare essere, sempre più, proprio 'flessibilità'. Un concetto applicato con intensità crescente anche alla mobile technology: di schermi flessibili si parla ormai da qualche tempo. Ora con prospettive ben più che realistiche: lo schermo in grado di piegarsi perfettamente a metà non sarà più, a breve, un effetto speciale da sci-fi, ma una realtà tangibile. Salvo sorprese e contro-annunci, porterà dunque la firma del colosso coreano il primo display 'flexy' per smartphone. Una (ulteriore) rivoluzione.



Lo sviluppo del progetto è scattato sull'onda dei grandi riscontri ottenuti da Samsung con Galaxy Note Edge, il phablet (che approderà sul mercato italiano per Natale) dotato di schermo curvo su entrambi i lati: il risultato è un design innovativo e immaginifico. Tanto da suggerire alle fervide menti della company di Seul la produzione, appunto, di uno schermo che si piega letteralmente in due.

Nessun dubbio sulle serissime intenzioni di Samsung. Lee Chang-hoon all'Investor Forum 2014 di New York ha dichiarato: "Garantiremo una capacità di produzione di 30-40 mila display flessibili al mese entro la fine del prossimo anno. Non ci saranno altre aziende al di fuori di noi in grado di offrire questa grande capacità di produzione entro il 2016. Abbiamo in programma di offrire ai consumatori un prodotto dal display flessibile entro la fine dell'anno. Ad ogni modo, non è ancora stato deciso nulla sul prodotto finale".



Foto: © Creative Commons - Flickr: Antonio Conte.