Google presenta il suo progetto segreto sui droni

GiovannaLabati - 29 agosto 2014 - 14:34

Google presenta il suo progetto segreto sui droni

Mentre tutto il mondo scommetteva sul primato di Amazon nell'utilizzo dei droni per consegne a corto raggio, Google lavorava in segreto da tre anni su un progetto simile ed ora sembra pronta a lanciarlo.

Si chiama Project Wing e si inserisce nel macro progetto Google X ora al centro degli sforzi di Mountain View. Project Wing è tutt'ora in fase di test, ma sembra definirsi sempre di più e i primi risultati in termini di affidabilità e velocità sono incoraggianti. Il progetto riguarda l'utilizzo di droni per consegne a breve e medio raggio di materiali e viveri in caso di disastri ambientali. La possibilità di utilizzare questo tipo di tecnologia in situazioni di emergenza come frane, slavine, terremoti o tsunami, risulterebbe salvifica per tantissime persone che spesso in questi casi restano isolate per giorni.

Un progetto che nasce con scopi umanitari e non commerciali: la prima idea da cui è poi scaturito Project Wing riguardava infatti l'uso dei droni per far arrivare nel più breve tempo possibile un defibrillatore sul luogo di un'emergenza. Il servizio commerciale non è però stato escluso e nemmeno accantonato, anche Google infatti ha tutti gli interessi a sfruttare questo tipo di tecnologia nel settore dell'e-commerce. A chi non piacerebbe ordinare con un click un orologio o un paio di scarpe e vederselo recapitare dopo poche ore?

I droni, del peso di 8 kg l'uno, sono dotati di GPS, fotocamera, segnale radio, accelerometro e giroscopio e possono trasportare oggetti di peso non superiore ai 10 kg. Una volta giunto sul posto, il drone cala il pacco grazie ad una fune avvolgibile che lo appoggerà delicatamente a terra. I test per ora sono stati effettuati in Australia, dove le ampie pianure e i vasti spazi hanno consentito circa trenta voli fino ad 1 km di distanza. Chi, tra Big G e Amazon, sarà il primo a lanciare il suo drone?

Photo: © Google via You Tube.



Ultimo aggiornamento 29 agosto 2014 alle 14:34 da GiovannaLabati.