Samsung entra nella realtà aumentata con Gear VR

GiovannaLabati - 10 luglio 2014 - 16:18

Samsung entra nella realtà aumentata con Gear VR

Samsung continua a percorrere la strada dei device indossabili e sembra avere grosse novità da mostrare all'IFA 2014.

La grande sorpresa si chiama Gear VR ed è il primo visore per la realtà aumentata prodotto dall'azienda sud-coreana. L'obiettivo è quello di battere sul tempo Facebook, già titolare di Oculus Rift, il visore prodotto dall'omonima azienda che nel 2012 raccolse 2 milioni di dollari con una campagna di crowdfounding e all'inizio di quest'anno è stata acquistata da Zuckerberg per una cifra da capogiro. Il visore di Samsung utilizza schermi con tecnologia Amoled che lo rendono particolarmente leggero e facile da indossare, anche grazie alla presenza di morbidi cuscinetti intorno alla ghiera frontale e ad una morbida fascia elastica che lo regge sul capo. La leggerezza del dispositivo è data anche dal fatto che non contiene sensori, ed è questa la vera innovazione di Samsung: Gear VR funziona in collegamento con uno smartphone o un tablet Samsung ed anche per questo che alla kermesse berlinese sarà presentato insieme a Galaxy Note 4.

In pratica, Gear VR si collegherà al terminare Samsung grazie ad una USB 3.0 e funzionerà sfruttando l'accelerometro, il giroscopio e il processore del telefono per l'elaborazione dei dati. Gli esperti garantiscono che grazie a questo tipo di tecnologia l'esperienza di realtà aumentata che Gear VR sarà in grado di offrire sarà molto più entusiasmante e coinvolgente di tutti gli altri prodotti simili. Inoltre, grazie ad un tast posto sul dispositivo, Gear VR attiverà il sensore della fotocamera posteriore permettendo a chi lo indossa di vedere cosa succede intorno senza doversi continuamente togliere il visore.

Immagine Ian Muttoo



Ultimo aggiornamento 10 luglio 2014 alle 16:18 da GiovannaLabati.