Wikipedia, nuovi termini di utilizzo sulla pubblicità

GiovannaLabati - 19 giugno 2014 - 14:56

Wikipedia, nuovi termini di utilizzo sulla pubblicità

D'ora in poi su Wikipedia sarà più facile distinguere gli articoli sponsorizzati da quelli volontari: l'introduzione di nuove regole obbligherà gli utenti a dichiarare la natura dell'articolo.

Dal 16 giugno sono entrati in vigori i nuovi termini di utilizzo dell'enciclopedia multimediale più famosa e utilizzata al mondo: tutti gli autori sono ora obbligati a dichiarare se l'articolo che stanno pubblicando abbia uno scopo pubblicitario per qualche azienda o prodotto. Questa nuova norma si è resa necessaria dopo i risultati di una ricerca condotta dalla Wikimedia Foundation, secondo cui il numero di autori di contenuti pubblicitari fosse preoccupantemente alto ed oltretutto in continua crescita. Da qui anche la decisione di chiudere circa 250 account riconducibili ad aziende o utenti responsabili di modifiche esclusivamente pubblicitarie. La pubblicità, per ora comunque ancora poco diffusa sulla piattaforma, sarà comunque possibile a patto che sia dichiarata e che venga specificato il committente: "ogni autore deve divulgare il proprio datore di lavoro, cliente e affiliato in merito a qualsiasi contributo per cui si riceve o si aspetta di ricevere un compenso su una relativa pagina utente, pagina di discussione o riepilogo di redazione", ha dichiarato la Wikimedia Foundation.

L'obiettivo di Wikipedia è quello di raggiungere il massimo livello di trasparenza in modo da rafforzare ancora di più la propria posizione come fonte attendibile di informazioni e continuare ad essere l'enciclopedia multimediale più utilizzata al mondo. A garanzia di qualità e trasparenza, viene chiamata in causa anche la community di Wikipedia che avrà il compito e il potere di visionare i contenuti pubblicitari e decidere se contengono informazioni utili e veritiere e quindi pubblicabili.

Immagine MyTudut



Ultimo aggiornamento 19 giugno 2014 alle 14:56 da GiovannaLabati.