Facebook scende finalmente in campo contro il cyberbullismo

GiovannaLabati - 22 maggio 2014 - 14:30

Facebook scende finalmente in campo contro il cyberbullismo

Facebook introduce la Safety Bullying, una pagina per imparare a difendersi dal bullismo in rete e dove viene spiegato come riconoscere gli atti di bullismo.

La lodevole iniziativa vede coinvolte, oltre a Facebook, anche Save the Children Italia e Telefono Azzurro, decise più che mai a combattere questo dilagante fenomeno che giorno dopo giorno continua a mietere vittime. Facebook è il social network più utilizzato al mondo e dove si registrano la quasi totalità delle azioni di cyberbullismo. Una sua azione sul tema era attesa da tempo e la speranza di tutti è che le cose possano davvero cambiare, anche se prima di tutto sarà necessario un cambiamento a livello sociale e comportamentale. Sempre più spesso gli organi di stampa danno notizia di atti di bullismo e di cyberbullismo che, esattamente come la vita reale e quella online, vanno di pari passo: spesso accade che chi fa il bullo a scuola nei confronti di un compagno, continui poi a farlo su Facebook o sugli altri social network incitando la partecipazione di altri.

Da oggi, grazie alla pagina Safety Bullying, è possibile segnalare fenomeni di questo tipo e, inoltre, ricevere utili consigli su come comportarsi e su quali tipi di atteggiamenti sia meglio tenere. Come ha spiegato Raffaella Milano di Save the Children Italia, "questa è l'occasione che i giovani hanno per farsi parte attiva nel contrasto di questo grave fenomeno". Questa non sarà la soluzione, ma è confortante vedere come finalmente anche Facebook abbia deciso di fare la propria parte per arginare un fenomeno che, in parte, ha contribuito ad aumentare.

Immagine Facebook Safety Bullying



Ultimo aggiornamento 22 maggio 2014 alle 14:30 da GiovannaLabati.