iPad, con Second Canvas si entra al Prado

GiovannaLabati - 7 maggio 2014 - 12:53

iPad, con Second Canvas si entra al Prado

L'arte vista dal vivo offre emozioni grandissime, ma nel caso fossimo per un qualunque motivo impossibilitati a visitare un museo o una una mostra, ecco che in nostro aiuto arriva iPad.

Come? Grazie a Second Canvas, l'applicazione che permette di effettuare una visita virtuale di altissima qualità all'interno del Museo del Prado di Madrid. Realizzata dalla Madpixel, azienda spagnola esperta nella produzione di immagini gigapixel ultra-hd di opere d'arte. Le immagini gigapixel sono immagini composte da più di un miliardo di pixel formate da migliaia di immagini ad alta risoluzione. Grazie a Second Canvas, l'esperienza virtuale all'interno del museo è più ricca rispetto a quella che potremmo vivere in loco: grazie all'applicazione, infatti, possiamo vedere non solo l'opera nel dettaglio, ingrandendo i particolari che più attirano la nostra attenzione, ma anche vedere il dipinto ai raggi X o ultravioletti per scoprire che cosa cela la pittura sulla tela.

Nel corso della presentazione avvenuta nelle sale del museo alla presenza di Javier Pantoja Ferrari, curatore e responsabile del sito del museo, Iñaki Arredondo, creatore e CEO di MadPixel, Gabriele Finaldi, storico dell'arte italo inglese e vicedirettore del Prado, ha dichiarato: "La tecnologia deve potenziare la visita del museo, può dare informazioni nuove e può permettere all'utente che non ha mai visitato il Prado di conoscere fin nei minimi particolari quello che il museo offre". Sono 14 i dipinti selezionati e visibili grazie a Second Canvas, ognuno corredato di informazioni storiche e tecniche relative alla sua realizzazione.
L'applicazione è disponibile per iPad e iPhone al costo di 3,99€ su Apple Store.

Immagine Second Canvas

Ultimo aggiornamento 7 maggio 2014 alle 12:53 da GiovannaLabati.