Google+ e LinkedIn, sfida vinta con Facebook sul traffico generato

SantiagoSuarez - 2 aprile 2014 - 14:24

Google+ e LinkedIn, sfida vinta con Facebook sul traffico generato

Nel mondo dei social si ripete la storia di Davide contro Golia: i "piccoli" G+ e LinkedIn scavalcano per qualità di traffico i due "giganti" del settore, Facebook e Twitter.

A rivelarlo è una statistica del blog Shareaholic, pubblicata online il 31 marzo, che ha analizzato cosa succede dopo il click sul link di un sito diffuso attraverso un social network. I parametri scelti per il confronto tra 8 diverse piattaforme, nel periodo settembre 2013-febbraio 2014, sono tre: il tempo medio trascorso sul sito, il numero di pagine per visita e la percentuale di abbandono. Il campione ha riguardato più di 200.000 siti che diffondono i loro contenuti attraverso i social e oltre 250 milioni di visitatori unici per mese.

Nella classifica, senza considerare YouTube, Google+ straccia i suoi principali rivali per il tempo che ogni utente passa su link condivisi nelle sue "cerchie": oltre 3 minuti, contro i circa 2 di LinkedIn, Facebook e Twitter. Il social di Google è il migliore anche rispetto al numero di pagine per visita (2,45) e all'abbandono (50,63%: la percentuale più bassa). Buoni risultati anche per LinkedIn, con 2,23 pagine/visita e 51,28% di frequenza di abbandono. Facebook e Twitter, leader per numero di iscritti, registrano invece una media di pagine visitate in linea con gli altri ma anche un alto dato di abbandono: il 56,35% per entrambi. La piattaforma della grande G e quella legata al mondo del lavoro hanno quindi i visitatori più impegnati e fedeli: buono a sapersi per chi cerca nuovi canali di diffusione per il proprio sito o blog!

Immagine: schermata dal blog Shareaholic

Articolo di Domenico Musella

Ultimo aggiornamento 2 aprile 2014 alle 14:24 da SantiagoSuarez.