Microsoft, arrestato ex manager per diffusione di informazioni riservate

GiovannaLabati il venerdì 21 marzo 2014 alle 11:31:09

Microsoft, arrestato ex manager per diffusione di informazioni riservate

Con privacy e riservatezza non si scherza, sia che si tratti di un privato cittadino, sia che si tratti di un colosso dell'informatica come Microsoft.

Si è conclusa pochi giorni fa una vicenda che ha creato non pochi problemi all'azienda e che ora ha finalmente ottenuto giustizia: è stato arrestato, per mano delle autorità statunitensi, l'ex senior architect di Microsoft, Alex Kibkalo, accusato di aver rivelato a terzi informazioni top secret su Windows 8 prima ancora che venisse ultimato e presentato. A muovere Kibkalo sarebbe stato, con tutta probabilità, un desiderio di vendetta nei confronti dell'azienda dopo aver ricevuto una nota di demerito per scarso impegno e rendimento. L'ex manager avrebbe dunque rivelato informazioni riservate ad un noto blogger russo, le cui generalità non sono però state rivelate, il quale avrebbe anche ottenuto documenti top secret scaricandoli da uno spazio cloud su One Drive di proprietà di Kibkalo.

Nel corso delle indagini sono stati ritrovati messaggi inviati dall'indirizzo email di Kibkalo, messaggi nei quali non solo rivela informazioni su Windows 8 nella versione RT, ma fornisce anche dettagli sul Microsoft Activation Server Software Development Kit (SDK), un kit che Redmond ha messo a punto per contrastare la pirateria e proteggere il sistema operativo. Kibkalo, arrestato dall'FBI a Seattle nella serata di mercoledì, rischia ora parecchi anni di carcere e il pagamento di una multa milionaria.

Immagine Victor