HTC rischia il ban in Francia

RiccardoMaruti - 19 dicembre 2013 - 15:27

HTC rischia il ban in Francia

Nuova azione legale di Nokia nei confronti dell'azienda taiwanese.

La guerra dei brevetti fra Nokia e HTC si allarga e tocca anche la Francia: dopo la causa discussa in Inghilterra, ora il brand finlandese ha intrapreso una nuova azione legale in terra transalpina. L'oggetto della disputa è il medesimo, ovvero il `plagio' di tecnologie Nokia da parte dell'azienda taiwanese, che avrebbe installato su HTC One mini alcuni microchip brevettati, appunto, dalla corporation scandinava. La battaglia giudiziaria, fin qui già abbastanza lunga e complicata, è destinata dunque a prolungarsi ulteriormente. Proprio come nella vicenda che vede coinvolte Apple e Samsung.

Il capitolo britannico del contenzioso si è ingarbugliato pochi giorni fa, quando la Corte d'Appello ha concesso un rinvio dell'ingiunzione contro HTC stabilita precedentemente dal giudice Richard Arnold. In sostanza: niente ban per HTC One mini entro i confini del Regno Uniti fino a che la causa non si sarà risolta nei successivi gradi di giudizio. Per evitare che il caso si replichi tale e quale anche in Francia, Nokia ha scelto di correre ai ripari, domandando il divieto di commercializzazione sul suolo francese dei device in palese violazione di brevetti di sua proprietà. Contestualmente, la Casa di Helsinki dovrebbe pretendere una cospicua compensazione economica.

Foto: screenshot da http://www.htc.com/it