Facebook scaverà nel nostro cervello

GiovannaLabati il martedì 29 ottobre 2013 alle 11:57:33

Facebook scaverà nel nostro cervello

Chi ha iniziato a lavorare nel marketing cinquanta anni fa e studiava il consumatore facendo ricerche di mercato nei supermercati, avrebbe pagato milioni per avere a disposizione Facebook!

Figuriamoci poi se avesse saputo che un giorno Facebook avrebbe iniziato a lavorare sul nostro cervello per mettere a punto un'architettura in grado di imitare il funzionamento di base delle cellule cerebrali, in modo da poter capire meglio i nostri comportamenti sui social e i segreti contenuti nei nostri post. Si chiama deep learning e non è fantascienza ma la nuova sfida di Mark Zuckerberg. A Menlo Park è stato istituito l'AI Team, letteralmente la squadra dell'intelligenza artificiale, incaricato di mettere a punto un sistema capace di oltrepassare i riconoscimenti facciali ed esaminare le emozioni nascoste nei post degli iscritti a Facebook. Un sistema che sappia capire anche quello che non esplicitiamo, in grado di riconoscere un oggetto all'interno di una nostra fotografia e interpretare il significato che gli diamo.

Sembra fantascienza ma non lo è. Qual è lo scopo di tutto ciò? Perché Facebook, ma anche Google e Twitter, vogliono sapere tutto della nostra mente? Per la pubblicità e per il marketing, è ovvio. L'obiettivo è quello di dare all'utente informazioni dettagliate, chiare e precise, proponendo inserzioni sempre più in linea con i propri gusti e le proprie necessità. In parte succede già ora: cerchiamo online l'ultimo trattamento anticellulite e il giorno dopo la barra laterale di Facebook è zeppa di annunci che pubblicizzano diete. Con deep learning le inserzioni saranno ancora più puntuali e con tutta probabilità andranno oltre il problema scavando fino alla radice. Una rivoluzione tecnologica che avrà ripercussioni sulla società e sulla nostra sfera intellettuale: quanti di noi sono pronti a svelare tutto di sé? Quanti, dopo la scoperta del deep learning, posteranno a cuor leggero status e commenti su Facebook?

Immagine krischall