Google non modificherà il motore di ricerca

GiovannaLabati - 16 aprile 2013 - 12:30

Google non modificherà il motore di ricerca

E' giunta a conclusione la diatriba tra Google e l'Antitrust europea in merito all'accusa di abuso di posizione dominante.

Il colosso di Mountain View ha accettato di etichettare i risultati in modo da rendere immediatamente chiaro all'utente quali servizi siano di Google e quali di altri concorrenti.
Nessuna modifica dunque verrà apportata alle funzionalità del motore di ricerca, come inizialmente era stato chiesto dalla commissione per le indagini. La vicenda, iniziata nel 2010, ha vissuto un inasprimento nel mese scorso, quando a quelle già attive si sono aggiunte 11 denunce arrivate da tutt'Europa, tra le quali quelle di aziende come TripAdvisor ed Expedia. L'accusa precisa è che Google dirottasse gli utenti verso servizi propri penalizzando quelli offerti da aziende concorrenti.



La soluzione adottata comporterà quindi l'applicazione di etichette che renderanno evidenti i fornitori del servizio ricercato, in modo che l'utente possa scegliere se avvalersi di un servizio di Google o di un concorrente. Le novità introdotte verranno testate per un mese prima di essere rilasciate anche per il grande pubblico. Alcune modifiche riguarderanno la ricerca dei voli aerei e dei siti di shopping online, settori in cui l'azienda ha investito parecchio. Soltanto il test e l'utilizzo di tali etichette nel lungo periodo potranno evidenziare se l'azione intrapresa dall'antitrust sia stata efficace o meno.

Immagine Cayusa