La dipendenza dai videogame

Dicembre 2016

Se i videogiochi sono pericolosi? Affrontando un simile argomento sicuramente si incorrerà in un insieme di cliché a favore, o contro, che però non di certo, fa dimenticare i numerosi rischi associati ad un uso, se non proprio ad una vera e propria dipendenza, dai videogiochi. Quali sono i sintomi e quali, le nuove tendenze emerse da questo settore? (Giochi online, MMO, DLC, ecc.)?
Ecco alcuni consigli che permettono di evitare di entrare nel tunnel del gioco e consentono di mantenere le proprie abitudini, di svago, sane e divertenti.


I rischi associati ai videogame

Tra i rischi derivati dall'uso incondizionato dei videogame si annovera una dipendenza smisurata, che presenta diversi sintomi. Per molti potrebbe risultare impossibile, ma la dipendenza da videogiochi è una vera e propria malattia che affligge i soggetti, più spesso di quanto si immagini e a volte senza rendersene neanche conto. Come altri tipi di dipendenza (da stupefacenti, tabacco, gioco d'azzardo), la dipendenza da videogame ha un'enorme impatto sulla personalità, fisico e mentale, del soggetto affetto, così come anche il suo comportamento sociale, le relazioni con gli altri. Per queste ragioni, nella migliore prevenzione possibile si consiglia di ridurre al minimo, il tempo, le ore passate a giocare.

Per poter diagnosticare una vera e propria dipendenza da videogiochi, i sintomi principali sono: l'incapacità di darsi un controllo, occupando tutto il proprio tempo libero davanti ai videogame e trascurando altri aspetti della propria vita, come sport, relazioni sociali, amici e famiglia; impatti accademici e professionali, crollo della concentrazione e delle prestazioni dovuto alla stanchezza di ore e ore a giocare, sono un'altro tra i sintomi spesso riconosciuti da questa dipendenza. Altri aspetti, da un certo punto di vista più gravi, in quanto intaccano la salute, sono i sintomi che comportano uno stile di vita insano, una dieta non bilanciata, dal poco sonno; tristezza, ansia, aggressività e disagio, sono invece le conseguenze psicologiche relative a questo disturbo.

Se ci si rispecchia in uno di questi segnali, di certo, allarmanti è bene prendere coscienza delle proprie abitudini e, per prevenire quanto prima, gravi conseguenze, meglio consultare uno specialista.

Gioco online

Il gioco online tende a creare più dipendenza, operando allo stesso modo dei social network. Con questo tipo di giochi, verosimilmente alla vita reale, consentono di incontrare gente e di fare amicizie virtuali, sempre più influenti. Il rischio consta nel fatto di crearsi una realtà parallela e virtuale, che isoli e che influenzi, non poco, la vita reale, le amicizie, le sane abitudini di gioco e di vita.

Aspetti finanziari della dipendenza da videogame

Da non sottovalutare di certo, il gravo fiscale derivante dalla dipendenza da videogame. Una perdita materiale, reale, che risulta essere poco affrontata, se non proprio evitata, da chi soffre di questa dipendenza. Con la ripresa dei giochi Pay to Win, poi, gli utenti sono portati a spendere piccole e grandi somme di denaro, più velocemente del dovuto, per poter progredire rapidamente nel gioco. I rischi aumentano con i giochi Free to Play, che consentono di giocare liberamente per ore, e per progredire richiedono una spesa. Attenzione anche ai giochi a pagamento, ai blockbuster, che offrono DLC molto costosi.

Le soluzioni alla dipendenza dai videogiochi

Il primo sforzo, come tante cose, è quello di trovare la forza di auto-controllarsi, riducendo al minimo le ore di gioco; ricavandosi dei momenti specifici, ad es. giocando solo nel weekend; evitare di scegliere giochi senza fine, che durano ore. Fare delle pause di almeno 15 minuti ogni ora per riposarsi e riposare anche la console (evitandone il surriscaldamento). Per poter ridurre i costi, meglio acquistare nuovi giochi di seconda mano o optare per delle formule che consentono uno scambio di videogiochi, per i propri vecchi in cambio dei nuovi. Per i minori, invece, si consiglia controllare il ranking di PEGI e di evitare quei giochi vietati ai minori di 18 anni. Per maggiore informazione si consiglia la lettura di questo link.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « La dipendenza dai videogame » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.