L'economia collaborativa

Novembre 2016

L'economia collaborativa si basa sullo scambio di servizi tra privati e rappresenta una fonte importante di opportunità per l'impresa. In questo modo i principi dell'economia della condivisione, la sharing economy, possono essere inseriti all'interno dell'ambito professionale, grazie anche al supporto di applicazioni mobili e piattaforme online.

In questa guida illustreremo come sfruttare questo tipo di economia, come consolidare la propria rete di rapporti e verranno presentati alcuni esempi di collaborazione tra professionisti. Risparmiare tempo e denaro per consolidare la propria rete: concentrarsi sui vantaggi dell'ingresso per l'economia di collaborazione nelle aziende, e alcuni esempi di applicazioni che condividono tra professionisti.


Cos'è l'economia collaborativa

Baratto scambio e aiuto reciproco, l'economia collaborativa o economia della condivisione è da sempre esistita, e possiamo dire che questa sia il fulcro centrare attorno si è sviluppato il commercio. In un contesto economico globale in crisi, la tendenza "win-win" è in continua evoluzione, è applicata a tanti settori (servizi, settore immobiliare degli affitti, carpooling, ecc.) ed è agevolata sia dal web che dalle app mobili in continua crescita.

Per quanto riguarda il settore degli affari, da intendersi come impresa, questo tipo di economia può essere introdotta su due livelli: da un lato, le grandi e medie imprese possono creare dei servizi destinati proprio allo scambio con i loro stessi impiegati o utilizzarli esternalizzandoli. Dall'altro, i lavoratori e gli artigiani indipendenti possono registrarsi su piattaforme di servizi di collaborazioni, per mettersi in contatto con altri privati e, dunque, creare opportunità.

I vantaggi di favorire l'economia collaborativa nell'impresa

Risparmio di tempo

Tra i vantaggi dell'economia della condivisione troviamo il guadagnare tempo (e si può dire anche fatica) a ricercare il giusto partner per gli affari o il servizio di cui si ha bisogno. Infatti, utilizzando un'app mobile o un sito internet specifico, è possibile rispondere rapidamente a bisogni mirati con un clic. In un contesto di impresa, questo ha un impatto più ampio e favorevole, poiché è più gestibile con le altre attività senza costituirne un peso.

Ampliare la rete professionale

Fare appello ai servizi di condivisione consente di incontrare molte figure professionali, soprattutto nell'ambito del coworking e nell'utilizzo di uffici comuni. Le opportunità derivate dalla creazione di queste reti di relazioni professionali agevolano lo scambio di idee,aiutano nella formulazione e costruzione di progetti con le persone giuste, creano impiego e consentono di scoprire nuove tendenze e innovazioni.

Diversificare e aumentare le cifre d'affari con l'economia collaborativa

Relazionarsi e mantenere i contatti con professionisti provenienti da settori diversi dal proprio,o utilizzare una piattaforma di matchmaking consente di sviluppare sempre più, aumentandole le cifre d'affari. Infatti, più gente si conosce più si riesce ad amplificare la propria clientela, più si aumenta ma propria visibilità sul web e, attraverso la rete di comunicazione costituitasi, si ha anche l'opportunità di ottenere finanziamenti.

Alcuni esempi di economia collaborativa

Carpooling e viaggi

La piattaforma più conosciuta di car polling è certamente BlaBlaCar. Quest'ultima consente di trovare dei passaggi in macchina, secondo la propria disponibilità. Questo esempio inserito in un contesto d'impresa può essere applicato, ad esempio, per degli appuntamenti professionali, o tra colleghi.

Coworking

L'economia collaborativa si traduce anche con la condivisione di uffici secondo il principio del coworking. I lavoratori indipendenti, in questo modo, possono affittare un luogo per sviluppare la loro attività, insieme ad altri imprenditori.

Crowdfunding

Il Crowdfunding consente di ottenere finanziamenti per progetti grazie a una community. Questo principio, basato sulla fiducia, consente di lanciare un prodotto o un servizio, consentendo all'azienda di risparmiare. Per saperne di più: come finanziare un progetto d'impresa attraverso il crowdfunding

Relazionarsi con i clienti

Applicare l'economia collaborativa risulta molto utile per gli artigiani e i lavoratori indipendenti che desiderano essere in contatto con i propri clienti sul web, oltre a risultare più visibili sul web.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « L'economia collaborativa » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.