Tablet e smartphone i dispositivi mobili nell'impresa

Dicembre 2016

Le imprese si basano sempre più su supporti mobili per equipaggiare i propri dipendenti. Questi supporti consentono di rispondere alle nuove esigenze in termini di mobilità, comunicazione e polivalenza. Questo tipo di dinamismo si spiega anche attraverso l'evoluzione delle tecnologie che servono direttamente i bisogni dell'impresa. Il dispiego di una flotta di terminali mobili deve, tuttavia, accompagnarsi da nuove misure di sicurezza e di una riflessione sui supporti più adatti.

Apparecchiature mobili sempre più utili per l'impresa

Il mercato dei dispositivi touch ha sperimentato una crescita significativa tra il 2012 e il 2014. Questo fattore confermato anche per l'anno corrente, ha mobilitato le imprese per fornire i suoi dipendenti di tablet.
Secondo uno studio della Scholè Marketing, datato ottobre 2014, il 72% delle aziende (comprese piccole e media imprese) sono equipaggiati di terminali mobili, oltre ai
PC portatili.
I tablet e gli smartphone sono entrati a far parte della routine d'impresa e nel caso in cui l'impresa sia rimasta un po' indietro e si è ancora in attesa di questi supporti tecnologici, vale la politica del Bring Your Own Device (BYOD, apportare il proprio dispositivo personale di comunicazione).

Per quale motivo adottare i dispositivi mobili per l'impresa?

I terminali mobili fan sì che l'impresa approfitti di supporti di tecnologia avanzata, che giustificano il loro utilizzo nel quotidiano dell'impresa.
Ma nello specifico, quali sono i supporti di tecnologia avanzata? e in che modo l'impresa può servirsene?

Evoluzioni dei tablet e smartphone
-lo sviluppo di reti 3G e 4G, che facilitano lo scambio di dati di grosso volume;
-compatibilità tra gli OS mobili e i sistemi utilizzati in impresa;
-dispositivi adatti ad usi più vari: dimensioni dello schermo, capacità, solidità...;
- sicurezza rinforzata dei terminali.

Queste evoluzioni contribuiscono ad eliminare degli ostacoli fastidiosi per i professionisti, ma espongono la stessa impresa a nuovi rischi:

Mobilità
Accesso veloce all'informazione qualsiasi la situazione del dipendente;
Accesso a distanza e in tempo reale per monitorare dati giornaliere;
Supporto del dipendente in caso di telelavoro o in caso di spostamenti.

Convivialità
Facilitare l'interazione tra un dipendente e un cliente, per es. alla vendita o alla presentazione di un progetto.
Aggiornare le presentazioni e facilitare il lavoro di collaborazione.

Polivalenza
Disporre di strumenti multitasking.
Utilizzare un dispositivo che il dipendente già conosce e al quale è già abituato.

Allo stesso modo, se no in maniera più positiva, i tablet e gli smartphone utilizzati in impresa possono generare un guadagno di produttività. Le cifre messe in evidenza da un studio della Dynamic Markets nel 2014, mostra un notevole miglioramento, pari al 31% di produttività dei dipendenti sul 66% di impiegati intervistati.

Come organizzare l'incremento dei nuovi supporti nell'impresa

La scelta del giusto supporto

Dispositivo, sistema operativo, dimensione dello schermo o ancora resistenza all'urto: i tanti modelli di smartphone e tablet offerti dal mercato presentano varie caratteristiche tecniche. Come prima cosa l'impresa può identificare e dare priorità ai suoi bisogni per determinare il tipo di supporto mobile più adatto. Tenere presente la capacità e la connettività, determinare i tipi di connessione da favorire per lo scambio dati (Wi-fi, 3G, 4G) e i bisogni relativi alla capacità di archivio.
Considerare il sistema operativo utilizzato dall'impresa e la sua compatibilità con l'OS del terminale mobile. Da notare il fatto che sempre più servizi cloud sono accessibili da diversi sistemi iOS, Android, Windows mobile... e che la scelta del sistema operativo può essere anche influenzata dalle applicazioni disponibili e dal loro costo. Per quanto riguarda la resistenza all'urto, alcuni dispositivi sono più resistenti di altri, si parla in questo caso di "terminali rigidi", consigliati per quanto realizzare compiti esterni.

Conoscere i rischi di sicurezza

La sicurezza dei dispositivi mobili rappresenta un vero e proprio rischio per l'impresa. Tra le cose possibili, il pirateggio dei dati sensibili in caso di furto; l'intrusione nei dati sensibili dell'impresa da terminali non protetti; pirateria della posta elettronica: phising, virus...
Un rischio che aumenta nel caso in cui il dipendente utilizzi i dispositivi personali per accedere ai dati d'impresa (BYOD).

Equipaggiare i dipendenti con dispositivi mobili deve essere accompagnato da una politica di gestione dei rischi, come? Limitando l'accesso dei dispositivi ai dati dell'impresa; utilizzando app dedite alla gestione dei clienti e dei dossier; la sicurezza dell'accesso ai cloud dell'impresa e l'opzione di disattivazione degli accessi a distanza, per es in caso di furto; la sicurezza delle connessioni Wi-fi e il blocco delle connessioni client-client, ossia da un altro dispositivo mobile direttamente sul tablet o lo smartphone utilizzato dal dipendente.

Migliore pratica

In parallelo al deployment di nuovi dispositivi mobili nell'impresa, si consiglia di attuare un'assistenza per gli impiegati. Una tale assistenza può operarsi in modi diversi: la creazione di un documento "Migliore pratica" (Best practice): rispetto degli standard di sicurezza, sensibilizzazione ai rischi di pirateria...; Formazione riguardante i sistemi operativi e le app professionali installate sui terminali mobili; Sensibilizzazione alla politica di gestione dei rischi proposta dalla stessa impresa: protezione dei dati attraverso password, sincronizzazione e backup dei dati, sicurezza delle connessioni Wi-fi.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Tablet e smartphone i dispositivi mobili nell'impresa » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.