Creare e condividere la propria content curation con Scoop.it

Novembre 2016

Scoop.it è uno strumento online pratico e utile per attuare e condividere una content curation "reattiva" a delle parole chiavi scelte. Connesso a diverse fonti di informazioni come Google (blog, news) e Twitter, Scoop.it permette di condividere sul proprio diario le migliori pagine web riguardanti tematiche precise ed evitare così la frammentazione delle propria content curation. Uno strumento di comunicazione utile, certamente, se affiancato ad altri supporti d'informazione come blog e siti web, per valorizzare l'expertising in un determinato ambito.


Cos'è Scoop.it

Scoop.it è un servizio di content curation che consente di condividere e organizzare il web content su uno specifico argomento o su una specifica tematica, sotto forma di "online journal" (topic), aggiornabile in tempo reale. Il suo funzionamento si articola in tre tappe principali: ricercare e selezionare le fonti di content curation relative a un tema particolare definito da diverse keyword e risorse (Google news, Google Blogs, Twitter, YouTube, ecc.), curare dei contenuti in cui l'utente sceglie le pagine web da condividere e che verranno evidenziate come RSS feed, secondo i criteri di ricerca definiti. L'ultima tappa riguarda invece la condivisione di content curation, perché a partire dalle pagine web evidenziate, dalle quale un estratto è consultabile su Scoop.it, l'utente fa una scelta tra queste pagine e condivide la sua selezione su un topic consultabile da un URL ad esso dedito:
centre

Chi può usare Scoop.it

Scoop.it è utile per più figure professionali impegnate nella cura dei content web: blogger e web publisher, professionisti di marketing (trend monitoring), professionisti specializzati nella web reputation, esperti settoriali (SEO e e-commerce IT). Può essere usato per content curation attive o passive (pubblicare un topic per condividere la propria content curation o seguire i topic di altri publisher), come strumento di promozione dell"expertise, know-how (personal branding) e per stabilizzare la sinergia con altri social (ad es. condividendo il proprio topic Scoop.it via Twitter, LinkedIn, ecc.) e per arricchirne l'animazione dei proprio account social.

Creare un account Scoop.it

È possibile creare un account Scoop.it via mail o connettendosi al servizio tramite il proprio account Twitter, Facebook o LinkedIn.

Scegliere un argomento di content curation

Il primo passo consiste nello scegliere un argomento (o "topic", 5 è il massimo consentito dalla versione gratuita di Scoop.it) oggetto della content curation, cioè la selezione di pagine web legate all'argomento e dalle quale verrà visualizzato in anteprima un estratto su un topic personalizzato:
centre


Nota Bene: scegliere un titolo appropriato al tema, che sia chiaro e preciso, tale da incoraggiare gli altri utenti Scoop.it a iscriversi. Si avrà il titolo del tema nell'URL (ad es. http://www.scoop.it/t/argomento) e sarà rilevante per il posizionamento della propria pagina sui motori di ricerca. Scegliere la lingua dell'argomento e un'immagine di illustrazione che aiuti ad identificare il contenuto del proprio topic. Scrivere la descrizione per contestualizzare l'argomento e renderlo interessante (es. una frase tipo un slogan), e in fine, di grande importanza, la scelta delle parole chiave( keyword) che determinano le fonti che Scoop.it farà risalire attraverso diversi canali. È importante scegliere parole chiave precise per evitare di sovraccaricare il feed e di semplificare, così, la cura del contenuto.

Gestire e personalizzare la content curation

Per ogni topic creato è possibile impostare dei filtri di ricerca per raffinare la propria contant curation:
centre


Nella sezione Manage è possibile cambiare le parole chiavi search sources, assegnare parole chiave specifiche ad alcune fonti come Twitter, Google Search, (Google Search su blog, Search su Slideshare, ecc.) e aggiungere fonti personali (advanced options), come RSS feed, account e liste Twitter; escludere o includere alcune parole chiave dalla ricerca:
centre

Selezionare il contenuto e condividerlo su Scoop.it

Alla creazione di un primo argomento, Scoop.it suggerisce l'installazione di un Bookmarklet dalla barra preferiti del proprio browser. Così facendo consente di condividere pagine web, durante la sua navigazione (al di fuori Scoop.it) su un topic, per poter arricchire la propria content curation. Una volta creato il topic, inizia la content curation. Si farà direttamente dalla pagina di curation dedita all'argomento. Il processo di curation implica la scelta delle pagine più rilevanti selezionate dalle fonti, pubblicazione (Scoop it!) del content selezionato sul topic:
centre


Risulta possibile anche la condivisione del content curato su Twitter, Facebook, LinkedIn, Google Plus, Tumblr.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Creare e condividere la propria content curation con Scoop.it » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.