Come conoscere le statistiche dei social network per l'impresa

Dicembre 2016

I social network hanno stravolto non solo i rapporti relazionali tra la gente ma anche quelli tra imprese e clienti o prospect. Quasi ogni attività commerciale ha una sua pagina o community sul web social, che sia questo Facebook, Twitter, LinkedIn o ancora Instagram e Pinterest.

Per poter beneficiare al massimo di questi nuovi metodi di marketing communication, l'impresa necessita di stabilire delle vere e proprie strategie "social" che le permettano di ampliare il proprio ventaglio commerciale. Per fare questo l'impresa deve anche contare sulle misure statistiche dei social network, che presentano comunque delle sfide. Come fare, dunque, a prevedere le sfide e come entrare in possesso delle statistiche? Ecco una guida utile che vi accompagnerà nel fantastico mondo dei social network per l'impresa.

Statistiche: le sfide della strategia d'impresa

A seconda del target cui è rivolta, l'azienda può presentarsi in maniera differente sui social: sul social del grande pubblico (come Facebook e Twitter), picture Social (come Pinterest e Instagram), prettamente professionali (come Viadeo e LinedIn).
Per poter scegliere il social network più adatto ad ampliare la presenza della propria impresa o del proprio brand sulla rete, bisogna prendere in considerazione più fattori quali: l'audience, il contenuto trasmesso e l'eco del messaggio sul social.
Una volta che gli obiettivi della comunicazione e del marketing sono stati definiti, cosi come i canali comunicativi scelti, la gestione dei social deve passare per un'analisi statistica dei contenuti condivisi, forniti da indicatori chiave di performance. Quest'ultimi permettono l'analisi di più fattori quali: l'adattamento del messaggio, reso più pertinente e di maggior impatto; l'ottimizzazione della forma del messaggio, in modo che attragga più fans e abbonati ; gestire gli orari di condivisioni per raggiungere un'audience sempre più vasta.

Per approfondimenti:
Scegliere un social network per la propria azienda
Quali sono i benefici aziendali dei contenuti dei social network?

Definire i propri KPI sui social network

I KPI (Key Performance Indicator) segnala gli indicatori chiave di performance contenenti le informazioni di redditività degli investimenti sui social network, permettendo di ottimizzare al meglio le azioni legate ai media. Più fattori sono da prendere in considerazione: la visibilità, quanto il messaggio è visibile? a quanto ammonta il numero di impression rispetto al numero di visualizzazioni? L'acquisizione, quali sono le risorse provenienti dai visitatori? quali i fattori più performanti, è possibile ottimizzarli? La raccomandazione, questa è indice della buona soddisfazione del cliente, ad es. In che misura l'abbonato o il fan raccomanda l'impresa, il servizio o il prodotto che ruota intorno il social? Questo tasso di raccomandazione può essere valutato grazie al numero di condivisioni e al tasso di viralità del messaggio.
L'impegno, l'indice rivelatore dello stato della community. Qual è il numero di "mi piace", di commenti o di voti? In che modo la community partecipa alle novità dell'impresa? In che maniera la modalità della pubblicazione di nuovi contenuti può essere adattata?
La tonalità del messaggio, il sentimento dei fan e degli abbonati o dei semplici utenti di passaggio è positivo, negativo o neutro? A volte può succedere che nonostante ci sia un numero di commenti elevato, il sentimento degli utenti verso l'impresa sia negativo. In questo caso meglio attuare delle misure che migliorino l'immagine del brand!

Conoscere le statistiche sui principali social

Le Pagine d'impresa su Facebook

Facebook mette a disposizione degli amministratori delle pagine degli strumenti utili all'analisi. Facilmente accessibili e intuitivi, dalla scheda "statistiche" è possibile visualizzare più elementi, quali: i "mi piace" della pagina, le pubblicazioni e le azioni degli utenti (mi piace, commenti e condividi), le visite alla pagina, alle schede e alle risorse di riferimento esterne, portata e tasso d'attività di ogni pubblicazione, le info demografiche sui fan della pagina.
Queste statistiche rispondono agli indicatori della chiave di performance e possono essere esportate, ad es. per completare un bilancio.

Account Twitter

Gli strumenti d'analisi delle statistiche proposte da Twitter sono state arricchite da luglio 2014. Accessibili dalla propria pagina (statistiche) mostrano ai titolari dell'account più fattori, in maniera dettagliata: performance di un tweet in tempo reale, il paragone tra i numeri d'impression, i numeri di retweet e di follow e le statistiche di ogni tweet. Da dicembre 2014, il social ha acquisito una nuova funzionalità sulla sua app mobile. Si tratta di proporre agli utenti un accesso alle proprie statistiche tramite app iOS (iPhone e iPad).
Ecco un link utile per saperne di più sul Dashboard Attività Tweet.

Pagine professionali su LinkedIn

La rete sociale professionale di LinkedIn ha integrato uno strumento di misurazione dell'audience e della performance per le pagine di imprese già dal 2013. Le statistiche monitorabili sono: il tasso d'impegno da parte degli abbonati alla rete, la portata delle pubblicazioni, l'acquisizione dei nuovi abbonati, i dati qualitativi dettagliati sui nuovi abbonati.

Strumenti di misura statistici per l'impresa

Esistono più applicazioni che permettono di integrare i contenuti di più social network, offrendo anche i propri strumenti statistici. Questo è il caso di Hootsuite, che facilita il monitoraggio e la gestione dei più profili sociali, su una dashboard unica, in alternativa anche Over-Graph può risultare interessante.


Foto © Fotolia.com.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato «  Come conoscere le statistiche dei social network per l'impresa » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.