Pubblicare un blog o un sito professionale con WordPress

Dicembre 2016

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti (CMS) pratico e facile da usare per pubblicare un sito web a scopo professionale o commerciale (un sito vetrina aziendale, un blog professionale, ma anche un negozio online). Come pubblicare un sito con WordPress? Quali sono le prime configurazioni da fare prima di cominciare a pubblicare contenuti?


Prima di pubblicare un sito WordPress

Prima di pubblicare un sito WordPress è necessario definirne l'architettura (arborescenza), l'ergonomia, come ad esempio la navigazione e il design. Consultare questi articoli:


Capitolato tecnico: realizzazione di un sito internet;

Gli strumenti giusti per creare il wireframing di un sito professionale;

Creare un sito internet professionale.

WordPress.com, o versione installabile di WordPress

Per fare un sito con WordPress bisogna scegliere tra:


WordPress.com, un servizio di pubblicazione online gratuito che si basa sul sistema di gestione dei contenuti di WordPress; più conveniente per delle attività di blogging, alcune opzioni a pagamento permettono di arricchirne le funzionalità (ad esempio nome di dominio personalizzato,ecc.);

La versione installabile di WordPress, conviene alla maggior parte dei siti professionali (ad esempio siti vetrina, blog corporate, e-store), ospitati su server dedicati o personalizzati.

Installare WordPress

Scegliere un nome dominio (su un servizio host: Aruba.it, Hostingsolutions.it), poi scegliere un host e un'offerta hosting adatta:


Preferire un server dedicato (messo a disposizione di un solo cliente, quindi più caro) per un sito che genererà tanto traffico (utile per gli e-shop);

Optare per un server condiviso per un sito con traffico medio-basso (tra i web hosting più conosciuti in Italia citiamo: Aruba, Netsons, Seeweb ecc).

Per l'installazione di WordPress (a partire dalla versione 3.2), l'host deve proporre:

PHP 5.2.4 o versioni superiori;

MySQL 5.0 (database) o versioni superiori;

Collegare il proprio nome dominio al servizio hosting;

Scaricare WordPress e estrarre l'archivio;

Disporre di clint FTP (es: Filezilla) per trasferire il contenuto della cartella WordPress al vostro sito internet.

La bacheca di WordPress

La bacheca è l'interfaccia di gestione dei contenuti (pubblicazione articoli, creazione categorie, pagine) e delle numerose caratteristiche di WordPress:


Clicca sull'immagine per ingrandirla


Facile da usare ed intuitiva, raggruppa:

Menu di gestione contenuti, articoli, media, link, pagine e commenti;

Utenti, sezione molto importante per un sito collaborativo. Permette di attribuire dei "ruoli", dei diritti di gestione del sito più o meno limitati: amministratore, autore, sottoscrittore, editore, collaboratore;

Menu Aspetto, permette di installare e gestire i temi grafici WordPress, i widget (ad esempio i moduli pubblicitari Adsense, Badge di un social network), la testata e lo sfondo del sito;

Plugin, raggruppa per l'appunto tutti i plugin installati usati per personalizzare/ottimizzare il funzionamento del sito;

Impostazioni, vale a dire i parametri generali del sito: Titolo sito, motto del sito, Scrittura (es: Articoli via e-mail), Impostazioni permalink (che sarà personalizzata per una questione di indicizzazione);

Estensioni.

Scegliere un tema WordPress

Wordpress propone una galleria di temi gratuiti e a pagamento, installabili dal pannello di controllo (Aspetto > Temi).

Per saperne di più leggi la nostra guida: Scegliere un tema WordPress professionale.

Pubblicare un sito WordPress e ottimizzarlo per l'indicizzazione

Rendere il sito visibile ai motori di ricerca

È necessario rendere il proprio sito visibile dai motori di ricerca perché esso possa essere esplorato dai robots d'indicizzazione, come Googlebot. Le pagine web pubblicate saranno quindi indicizzate (la procedura può richiedere diversi giorni):




Basta recarsi su Impostazioni > Lettura, e verificare che la casella Chiedere ai motori di ricerca di non indicizzare questo sito non sia selezionata.

Personalizzare i permalink

Il termine permalink indica una struttura hyperlink particolare applicata all'insieme degli URL di un sito. WordPress permette di scegliere tra diversi tipi di strutture di link, sapendo che il valore proposto di default non è ottimizzato per l'indicizzazione. È quindi importante cambiare questa configurazione (Impostazioni > Permalink) e optare per una struttura più personalizzata (esempio: scelta di tag nell'URL).

Ottimizzare l'indicizzazione delle pagine con l'aiuto di plugin

L'estensione WordPress SEO By Yoast permette di definire diversi parametri SEO, che permetteranno di ottimizzare le pagine web del sito per farle salire nei risultati di ricerca di Google: sitemap (file XML che facilita il lavoro di esplorazione dei robot), titoli e meta.

Il plugin Automatic SEO Links permette di collegare automaticamente il tag di un testo ad un URL a scelta nel contenuto del sito (rete interna).

Aggiornamenti e sicurezza del CMS

Rendere sicuro il CMS WordPress

Dall'installazione del CMS, qualche punto può essere reso più sicuro per evitare pirateria e intrusioni:


Securizzare l'accesso alla bacheca del CMS, scegliendo una password sicura e cancellando il profilo admin e creandone dei nuovi;

Attribuire un nuovo URL all'interfaccia di gestione, affinché non possa essere visitata da attacchi ad url del tipo www.nomesito.it/wp-login.php;

Limitare i diritti degli utilizzatori: contribuenti, autori, abbonati o amministratori.

Aggiornare il CMS

La pubblicazione di una nuova versione di WordPress può avere diverse motivazioni: fixare dei bug di sicurezza (Wordpress 3.8.2), proporre dei miglioramenti importanti sul CMS (WordPress 3.9), ecc. Quando una nuova versione è disponibile, viene segnalato sulla bacheca del CMS, con un link cliccabile sulla versione proposta. Un esempio è: WordPress 3.9 è disponibile! Considerare di fare un aggiornamento.

Prima di installare l'aggiornamento, verificare la compatibilità delle estensioni con la nuova versione del CMS. L'incompatibilità delle estensioni rischia di portare a errori di funzionamento nell'insieme del sito. Anche se è stato installato un aggiornamento è possibile tornare ad una versione anteriore: Accedere alle vecchie versioni di WordPress.

Aggiornare le estensioni

Quando sono disponibili degli aggiornamenti, sono segnalati sulla bacheca del CMS e sulla barra di navigazione sul pannello di controllo. Andare su Estensioni > Estensioni installate > selezionare le estensioni da aggiornare. Verificare che siano compatibili con la versione del CMS in uso.

Link utili

Tutorial: Installare WordPress in locale con XAMPP;

WordPress: Come installare un tema;

Scegliere un tema WordPress professionale.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Pubblicare un blog o un sito professionale con WordPress » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.