Come scegliere una scheda madre

Novembre 2016

La scheda madre è la componente di base del computer. Partendo da questa potremo scegliere il processore (CPU), il tipo di RAM e il resto delle estensioni: numero di porte grafiche, quantità di connessioni Sata per gli hard disk e i lettori ottici, ecc. Il suo socket determina anche le possibilità di evoluzioni future, la possibilità di montare un nuovo processore qualche anno più tardi.

Il componente fondamentale della scheda madre è appunto il socket, che imporrà una CPU AMD o Intel. La seconda componente essenziale è il chipset: anche se la sua funzione è meno importante rispetto al passato, ora il memory controller è integrato nel processore, e determina le possibilità di overclocking.

Per scegliere una scheda madre, bisogna fare attenzione a:

La compatibilità con gli altri elementi del PC. Per essere perfettamente compatibili, i diversi elementi che compongono il PC devono far parte della stessa generazione e, a volte, essere prodotti dallo stesso costruttore. Anche la RAM può avere problemi di compatibilità. Quando facciamo un aggiornamento, un processore di ultima generazionepotrebbe non funzionare con una scheda madre troppo vecchia, anche dopo l'aggiornamento del BIOS.

Possibilità di evoluzione. Per assemblare un computer capace di evolversi e di stare al passa con col progresso delle future tecnologie, la possibilità di evoluzione è primordiale. È su di essa che dovrete connettere i nuovi elementi: bisogna che siano supportati da essa. Per aggiungere degli elementi, deve avere un numero sufficiente di porte (USB2, USB3, ecc.) e di tipologie particolari (e-SATA, FireWire, HDMI, ecc.).

Certo, l'uso che vorrete fare del PC è determinante: le vostre necessità non saranno le stesse per un PC la cui funzione è lavoro office e navigare sul web, che quelle di un PC per gamer, che dovrà far girare videogiochi 3D complessi:


Scelta del socket

AMD o Intel, la guerra dei due costruttori di processori impazza, e le schede madri sono compatibili con una sola marca: quindi, è meglio scegliere per primo il processore. Vi invito a leggere l'articolo Scegliere un processore per aiutarvi a fare la vostra scelta. Nel 2014, la scelta è abbastanza semplice per AMD, ci sono solo 2 socket: l'AM3+ per il CPU FX, e il FM2 per il CPU destinati a PC Home cinema. In casa Intel, c'è un solo socket davvero interessante: il 1150, per CPU Haswell.

Scelta del chipset

La scelta del chipset determina le differenti DDR3 gestite e sopratutto le possibilità di overclocking.

Schede madri per CPU Intel socket 1150

Come per i socket 1156 e 1155, il memory controller è integrato nel processore. Diversi chipset sono disponibili per questa piattaforma, i principali sono i Z87, H87 e B85:

Il B85 non permette l'SSD Caching, né il RAID;

Il H87 permette l'overclocking del GPU integrata, ma non della CPU;

Il Z87 permette l'overclocking del GPU intregrato e del CPU.

Le caratteristiche complete sono dettagliate nella tabella consultabile qui: Fonte 1.

L'overclocking classico non è più possibile in socket 1155 e 1150, si può solo overclockare il coefficiente CPU per le versioni K, dal coefficiente libero.

Per avere un comparativo delle schede madri per CPU Haswell, potete leggere:
Hardware.ingo.

Schede madri per CPU AMD socket AM3+ e FM2

Nvidia ha smesso di produrre chipset per AMD, quindi rimangono solo i chipset AMD. I chipset ancora disponibili su socket AM3 sono i 760, 785, 790 e 880, 890: permettono il CrossFire senza restrizioni. Non bisogna scegliere una scheda madre con chipset precedente al 760G, il bus HyperTransport sarebbe limitato, rallentando gli scambi con la RAM.

Per il socket AM3+, i chipset consigliati sono gli ultimi usciti della AMD, la serie 900: 970, 990X e 990FX. Per le CPU Fusion Trinity destinate ai PC Home Cinema, sono in socket FM2.

Possibilità di evoluzione

La scelta di una scheda madre condiziona la scelta del processore: bisogna scegliere una scheda madre con un socket che avrà una durata di vita lunga, per poter aggiornare il PC cambiando CPU negli anni senza dover cambiare tutto. Purtroppo, è difficile sapere quello che i costruttori faranno in un futuro prossimo, dato che l'esperienza insegna che i 2 costruttori cambiano spesso di socket, diciamo in media ogni 2 anni.

Longevità Intel

Per il costruttore più diffuso, la perennità è piuttosto scarsa. Per esempio, il socket 775 è durato 4 anni ma con delle incompatibilità totali.

Il socket 1156 è stato il peggiore in longevità, è durato solo un anno.

Per quanto riguarda l' 1155, è durato circa due anni.

Dal giugno 2013, le nuove CPU Haswell sono uscite su socket 1150.

I loro processori, i CPU Broadwell, sono annunciati per la fine del 2014.

Longevità AMD

Per il secondo produttore (in termini di vendite), la longevità è migliore.

La compatibilità AM2/AM2+/AM3 era grande (ma non totale a causa del passaggio DDR2 -> DDR3).

Parlando del AM3+ dei processori Bulldozer Zambezi (FX), leggermente diversi dall' AM3, supporta senza problemi le CPU socket AM3 (Athlon II e Phenom II). Allo stesso modo, possiamo installare un CPU Zambezi (FX) in socket AM3+ su scheda madre in socket AM3, con qualche limitazione e bug, che sono stati però risolti ormai.

I CPU Vishera attuali sono su socket AM3+ e sono leggermente più performanti delle Zambezi. Il più grande problema di longevità per AMD sta nel socket per CPU Fusion (per PC home cinema): il FM1 per i CPU Llano sono state rimpiazzate dall' FM2 per CPU Trinity, ecc.

Porte e connettori

Sono le "prese" sulle quali vengono collegati alla scheda madre i vari elementi. Su una scheda madre, dobbiamo avere dei connettori USB 2.0/3.0 in numero sufficiente, ma anche una porta e-SATA per connettere un hard disk esterno mentre si lavora, e anche una porta Firewire per una telecamera numerica.

Le porte SATA 2 sono destinate agli Hard Disk interni e ai lettori/masterizzatori ottici, le porte SATA 3 sono destinate alle SSD (la porta PATA o IDE sta per estinguersi completamente). Dovreste verificare il numero di porte e connettori per essere sicuri che potrete connettere tutte le componenti di cui avete bisogno. Se volete far evolvere il vostro computer, dovete avere delle porte libere.

Il Form Factor e gli elementi integrati

Per prima cosa parliamo di Form Factor (fattore di forma, dimensioni fisiche della scheda): per un PC "standard", è il formato ATX, il più diffuso attualmente, compatibile con quasi tutte le configurazioni, e che dà la scelta più vasta di schede madri e quindi di configurazioni. Per un mini PC, ci sono diversi formati ridotti, il più diffuso è il micro-ATX, e per gli amanti di tutti i mini formati ci sono i mini-ITX. Potete consultare la lista di tutti i form factor per le schede madri.

Gli elementi integrati sono sempre più frequenti sulle schede madri recenti ma sono in genere per usi (schede grafiche, schede audio, schede di rete, ecc). Qui, è l'utilizzo a farla da padrona: per far girare dei giochi 3D, una scheda grafica supplementare è obbligatoria. Allo stesso modo, una scheda audio su porta PCI è raccomandata se avete un impianto audio performante (amplificatore, spot, etc.)

Sempre per l'evoluzione, le quantità e il formato delle barrette RAM non sono tutti accettati dalle schede madri. In genere, queste indicazioni sono presenti sulle descrizioni delle schede. Basta solo sapere che tipo di macchina volete montare e per a che scopo.

Conclusioni

Essendo specificate le caratteristiche tecniche, dovreste essere in grado di scegliere autonomamente uan scheda madre in funzione del CPU e per cosa volete usare il PC. I costruttori alla fine sono pochi, la fabbricazione delle schede madri è ripartita principalmente tra 3 fabbricanti: Asus, Gigabyte e MSI, ma ci sono anche degli outsider come Foxconn. Asrock non è un costruttore in tutto e per tutto, è una filiale della Asus che produce schede a basso costo, ma con la qualità Asus.

La maggior parte delle schede madri attuali funzionano con la DDR3: consumano meno e la larghezza di banda (tasso di informazioni) è più elevato rispetto alla DDR2.

Scegliere le componenti

Le schede madri raccomandate sono presentate nell'articolo PC, le configurazioni raccomandate per i computer fissi:

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Come scegliere una scheda madre » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.