Alimentare e monetizzare un blog

Dicembre 2016


Avviare e animare un blog



In spirito Web 2.0, il blog di azienda permette una comunicazione meno ufficiale che un sito internet tradizionale, libero, reattivo e interattivo.
Volete aumentare la vostra visibilità su internet, essere più vicini ai vostri clienti, disporre di uno strumento di comunicazione diretto e rapido? Il blog è un mezzo di comunicazione efficace, bisogna però rispettare qualche semplice regola : contenuto di qualità, aggiornamenti regolari, indicizzazione efficace...



Un blog, che cos'è?


Un blog è un sito web composto generalmente da testi brevi (chiamati post), classificati in ordine anti-cronologico come un logbook, e spesso arricchisce i link con immagini e suoni.

4 buone ragioni per creare un blog professionale
  • Per farsi conoscere, far conoscere la propria attività e aumentare la visibilità su internet.
  • Comunicare con clienti e impiegati.
  • Creare o consolidare la propria rete.
  • Per dare alla vostra azienda un'immagine più vicina ai clienti e ai dipendenti.



Buono a sapersi
Creare un blog è semplice e rapido, farlo vivere, accrescere e mantenere una buona frequentazione richiede tempo. La popolarità del vostro blog dipenderà in gran parte dagli aggiornamenti regolari e dalla qualità del contenuto. Per aumentare significativamente la curva delle visite, dedicate almeno 30 minuti al giorno al vostro blog, e state attenti : può diventare una passione che divora il tempo !

Definire gli obiettivi del blog


Prima di lanciarsi nella creazione di un blog, è indispensabile definire a chi si rivolge e quali tipi di informazioni volete mettere online. A seconda che si rivolga a dipendenti o a clienti, il blog assume diverse forme :

Strumento di comunicazione interno
Il blog è una piattaforma di scambi tra impiegati, destinato a lanciare nuovi dibattiti, nuove idee in azienda e a facilitare la messa in atto di nuovi progetti.
Il blog diventa lo strumento di trasmissione di informazioni. Rende accessibili le informazioni e ne migliora la diffusione, grazie ai link verso documenti o fonti esterne.
Il blog permette di capire reazioni e opinioni dei dipendenti riguardanti l'azienda, incoraggia la partecipazione e li raduna sul blog.

Strumento di ufficio stampa, relazione coi clienti ed event support.
Il blog ha il ruolo di diffondere informazioni. Supporta la comunicazione, al fine di diffondere la filosofia dell'azienda, le sue attività, le sue novità.
Il blog invita uno scambio diretto e conviviale coi clienti. Tramite i commenti, gli utenti hanno la possibilità di reagire ai contenuti del blog e postare i loro pareri, le loro critiche sull'azienda e i relativi progetti o prodotti.

Scegliere il nome e la piattaforma hosting del blog


Il nome di dominio del vostro blog deve riflettere chiaramente cosa contiene e se possibile i tag sui quali volete puntare. Scegliere un nome che riguarda numerose ricerche su Google, il nome di dominio è una delle chiavi per una buona indicizzazione.

La cosa più semplice per creare un blog è utilizzare una piattaforma hosting per blog. La scelta è vasta.
Ecco qualcuna delle piattaforme più conosciute : blogger.com, wordpress.com, typepad.com, http://www.blogspirit.com/ blogspirit.com].

Scegliere la piattaforma in base alle possibilità grafiche che offre, in modo che la grafica del blog rispecchi la vostra attività.

Da notare che alcune piattaforme sono a pagamento. Propongono opzioni supplementari come la pubblicazione differita, l'aggiunta di link sponsorizzati o il trackback. Utile solo quando il vostro blog è molto frequentato.

Creare il blog


Una volta scelta la piattaforma di blog, qualche clic basta per creare il blog :
  • Creazione dell'account (nome, indirizzo mail, password).
  • Scelta del nome del blog.
  • Scelta del modello.


Le piattaforme di blog, molto intuitive, rendono la creazione di blog accessibile a tutti.

Cliccare su nuovo post
  • Copiate il vostro testo
  • Inserite, se ne avete, delle immagini, dei video, dei link.
  • Riempite il campo "tag" con cura : si tratta dei tag cliccabili che appaiono sul vostro blog in forma di tag cloud : è un'altro modo di navigare sul blog.
  • Controllare il contenuto prima delle pubblicazione.
  • Pubblicate (potete anche programmare la data della pubblicazione dei post, comodo per organizzarsi).

Scrivere, animare e far crescere il blog


Un buon blog ricco di contenuti, qualche consiglio per attirare e fidelizzare i lettori :
  • Adottare un tono libero e personale. Il blog non sembra per nulla, nel tono come nella forma, ad una comunicazione ufficiale.
  • Non sottovalutate l'importanza dei link, indispensabili per una buona indicizzazione naturale. Moltiplicare i link ad altri blog o verso siti, dentro i vostri post o nella rubrica link del vostro blog.
  • Per alimentare il blog, postare ad esempio dei pareri sulle novità della vostra azienda, sull'attualità del vostro campo. Citate le fonti delle vostre informazioni.

Variare i tipi di contenuti. Per personalizzare il blog e renderlo più vivo, non esitate a mettere online contenuti multimediali : video, audio, animazioni.
  • Incoraggiare gli utenti a collaborare al blog, ad esprimere la loro opinione, tramite commenti (potete anche chiudere questa opzione se non volete avere commenti liberi.

Inserire widget


Un widget è un piccolo modulo informativo : meteo, attualità, glossario, flusso RSS, mappe stradali, promemoria, traduttore , calendario, convertitore, etc. Widget vuol dire "gingillo, gadget", è la contrazione di "Windows Gadget". Questo piccolo programma, ideato inizialmente per completare i desktop di Windows, è apparso in seguito sui blog e altri spazi personali.

Perché inserire widget sul vostro blog professionale?
  • Sono semplici da usare
  • Personalizzano il blog, rendendolo meno istituzionale.
  • Danno ai vostri lettori informazioni e servizi addizionali. Non avranno più bisogno di visitare un sito dedicato al meteo per capire che tempo fa ad esempio, è un risparmio di tempo per l'utente e uno strumento di fidelizzazione.


Come inserire i widget?
  • Consultare siti che propongono di scaricare widget : Google, Yahoo.
  • Scegli uno o più widget.
  • Clicca su "Aggiungi ad una pagina internet".
  • Configurare la visualizzazione : titolo, larghezza, altezza, colore dei bordi, fondo, testo.
  • Clicca su "ottieni il codice".
  • Copiare il codice html, copiarlo nella vostra interfaccia di gestione del blog.

Monetizzare il blog


Infine, una volta terminato il blog, fintanto che sfornerete contenuti di qualità, guadagnerete visitatori. Ogni lavoro merita un salario, ed ecco qualche consiglio per monetizzare il blog :
  • Monetizzare tramite una Newsletter (e prodotti annessi)
  • Reddito pubblicitario (Adsense ad esempio).
  • Vendere spazi pubblicitari direttamente agli inserzionisti.
  • Proporre i vostri servizi di esperto.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Alimentare e monetizzare un blog » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.