Pro e contro del responsive design

Novembre 2016


Cos'è il Responsive Design

Gli utenti di internet hanno acquisito l'abitudine a connettersi sempre più sovente alla rete da smartphone e tablet In questo modo, gli utenti stessi hanno creato la necessità di adattare i siti internet alle nuove caratteristiche di risoluzione dello schermo, facendo in modo che il risultato visivo su mobile sia uguale da quello da PC.
Il Responsive Design- concetto che spiega proprio questa necessità- è oggi una soluzione inevitabile, se si vuole conservare la propria presenza su internet ed è anche raccomandato da Google.

Quali i vantaggi del Responsive Design

I vantaggi annoverabili del Responsive Design sono molteplici. Questa tecnica, infatti, consente una maggiore dinamicità e reattività (da qui l'aggettivo "responsive") dei siti internet su ogni tipo di supporto, rendendo universale la visualizzazione di un sito web. La tecnica utilizza nuove proprietà CSS 3 (quali media Querie, micro format...), riconosciuti dalla maggior parte dei browser.Le colonne e le immagine regolabili, ridimensionabili e che si spostano a seconda della richiesta dalla risoluzione schermo, creano un''ergonomia ottimale che mantiene intatta la qualità delle informazioni del sito internet.

Il Responsive Design è una soluzione strategica a lungo termine poiché permette di rispondere ad una ricerca in maniera più rapida e pertinente degli elementi visualizzati da utenti mobile.Con il Responsive Web Design anche i problemi di URL re-writing saranno risolti.

Una volta implementato non necessita né di tanta manutenzione e né di costi eccessivi, come magari il costo dello sviluppo ex novo di un sito mobile dedicato. L'interesse cruciale del settore commerciale per il Responsive Design, fa si che la poca dinamicità dei siti commerciali possa condizionare negativamente l'esperienza di acquisto di un utente mobile.
Il link unico con il sito originale permette al terminale mobile di rispettare la stessa struttura di informazioni del il sito completo riducendo anche il tempo di adattamento necessario per il nuovo formato. Il sito si adatta automaticamente in funzione dello schermo senza domandare in che modo l'utente vuole navigare. Certo, la versione classica rimane disponibile per gli habitué della grafica originale.

Gli svantaggi del Responsive Design

Gli svantaggi con il Responsive Design non mancano di certo e riguardano il tempo di download. Di solito, gli utenti si ritrovano obbligati a scaricare inutilmente un codice HTML/CSS. E le immagini sono spesso allungate e non ridimensionate, questo porta ad un impatto negativo sui tempi di caricamento. Inoltre, il Responsive Design non permette di modificare facilmente i titoli, le descrizioni e altri contenuti sui mobile. Lo sviluppo del Responsive Design richiede più tempo, poiché obbliga a caricare tutti gli elementi che costituiscono la pagina. In conclusione si può affermare che più difficoltà nello scaricare il contenuto di un sito "Responsive" che il contenuto di un sito mobile dedicato.

Responsive Design e indicizzazione

Per quanto riguarda l'indicizzazione del sito Responsive Design non si riscontra nessun problema. È l'ideale per chi vuole proporre il proprio sito in diverse versioni. Le anteprime delle immagini di una certa larghezza e nelle pagine di risultato per un motore di ricerca rappresentano un'arma in più per l'indicizzazione. In più, l'indicizzazione è nettamente migliore con il Responsive Design, sapendo che ogni pagina del sito ha un indirizzo unico qualsiasi versione sia, i link entranti si dirigono tutti verso lo stesso URL facilitando l'indicizzazione. Permette di economizzare considerevolmente, dato che una sola modifica sarà necessaria su un sito con il Responsive Design.

Conclusione sul Responsive Design

Il Responsive Design è sicuramente una soluzione efficace per offrire un'esperienza ottimale agli utenti. È un'evoluzione importante del web design che invita i web designer ad una nuova sfida ergonomica e assicura agli utenti una ricca esperienza. Esistono comunque delle alternative: si tratta di siti alternativi per mobile, che re-indirizzano gli utenti di smartphone verso il sito mobile o le applicazioni mobile, anche se più costose da sviluppare, e che non permettono un'indicizzazione ottimale.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Pro e contro del responsive design  » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.