Ricerche avanzate Google (Boolean Search)

Settembre 2017

Ti è mai successo di perderti tra parole chiave (keywords), sinonimi e risultati di ogni genere su Google o LinkedIn, senza trovare esattamente quello di cui avevi bisogno? Se la tua risposta è sì, leggi questo articolo alla scoperta del magico mondo delle ricerche avanzate, tra Boolean Search da utilizzare sia su LinkedIn sia su Google, siti specializzati e simboli di tastiera, che fanno la differenza.


Boolean search: significato

Verso metà ‘800 George Boole definì un nuovo tipo di logica proporzionale detta algebra booleana, un tipo di calcolo basato su degli operatori logici: True and False, (Vero e Falso) al quale era possibile aggiungere (AND) o disgiungere (OR) o ancora negare (NOT) delle varianti di calcolo. Da questa logica di calcolo sono nati alcuni tra i più importanti linguaggi di programmazione computerizzata oggi in uso. Grazie agli operatori booleani, infatti, è possibile effettuare delle ricerche avanzate basate sull’individuazione specifica di dati elementi specifici, siti nello spazio infinito dell’informazione web. Vediamo come.

Come funziona la ricerca avanzata su Google

Per procedere alla ricerca approfondita tramite Boolean Search è necessario calibrare bene alcuni elementi fondamentali, integrati nella logica di base di questo algoritmo: gli enunciati AND, OR, NOT, le "quotations" e le (parentesi tonde), alle quali è possibile aggiungere anche il simbolo asterisco *, il simbolo meno e l’espressione AROUND (utile per ricerche più ampie e approssimate riguardanti un dato argomento).

Prima di analizzare ad uno ad uno i singoli elementi, bisogna capire come impostare l’enunciato: per prima cosa bisogna aprire le parentesi tonde e quotations e inserire dentro il primo termine che si vuole ricercare a esempio ("affitto casa"). Poi si potrà aggiungere un elemento di ricerca scrivendo in maiuscolo e lasciando uno spazio AND o separandolo e scrivendo OR o ancora negando un altro correlato scrivendo NOT: ("affitto casa" AND "ammobiliata" OR "casa vacanza" NOT "hotel"):



Se invece si utilizza l’enunciato AROUND seguito da un numero tra parentesi sarà possibile visualizzare risultati di un accoppiamento di parole distanziate l’una dall’altra dal numero massimo di parole indicato. Ad esempio ("programmazione AROUND (10) jquery") visualizzerà tutti i risultati in cui "programmazione" e "jquery" sono separate da un massimo di "10" parole:



Nel caso non si conoscano esattamente i termini di ricerca è possibile utilizzare l’asterisco che permette a Google di ritrovare una parola o un enunciato coordinato alle parole segnalate ("HTML 5 * Programmazione"), darà tutti risultati inerenti ad entrambe le parole, seppur molto generiche ricercate, escludendo tutti quei risultati che non sono prettamente specifici. Mentre per escludere totalmente un dato criterio, il simbolo meno ritorna utilissimo: "acquisto computer Windows – marca" consentirà di escludere i risultati inerenti ai PC della suddetta marca, visualizzando offerte diverse.

Nota Bene: su Google è possibile omettere le parentesi e le quotations, importantissime, invece, per cercare persone, offerte di lavoro, aziende su LinkedIn.

Altri trucchi su Google per ricerche avanzate

Se non si è ancora soddisfatti dei risultati ottenuti in merito all’obiettivo di una ricerca specifica che si sta facendo su Google ecco che se si vuole approfondire ancora di più la ricerca utilizzando l’intervallo numerico, ad esempio quando esso è indice di qualità di un dato elemento: "acquista auto usata 10000..15000 euro" oppure procedendo all’individuazione di un dato esatto sul proprio sito: ("site: it.ccm.net Windows 10") o, allo stesso modo, sarà possibile ricercare un elemento segnalando l’URL che interessa: "inurl: it.ccm.net" e "allinurl:ccm Windows 10":



Se invece si è alla ricerca di file in formato speciale quali quelli PowerPoint, magari della conferenza o della lezione università condivisi in internet ecco che basterà scrivere "filetype: pptx elementi di matematica 2" oppure effettuare una ricerca in cui è presente un link del proprio sito o pagina web: "link: it.ccm.net”, utile se si vuole controllare quanto e in che modo i propri link vengono condivisi da altri nel web.

Per coloro interessati ad aprire un’attività commerciale online, ad esempio, o per chi è in fase di rinnovo e desidera analizzare la concorrenza del settore ecco che è possibile ricercare siti web simili al proprio scrivendo l’enunciato: "related:abbigliamento in cashmere". Inserendo anche il luogo preciso in cui questo deve essere cercato si affinerà sempre più la ricerca, ottenendo (o almeno si spera) il risultato voluto.

Foto: © Google.

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da e-claudia. Ultimo aggiornamento 10 luglio 2017 alle 14:57 da AntonelloCCM.
Il documento intitolato «Ricerche avanzate Google (Boolean Search)» dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.