Come utilizzare Pokémon GO su dispositivi root

Dicembre 2016

Se si è dei grandi appassionati di Pokémon GO, gioco in cui bisogna catturare dei Pokémon grazie alla realtà aumentata, ma il proprio dispositivo Android ha effettuato il root e il gioco non risulta più funzionare come prima, ecco qualche trucco per aggirare il blocco e continuare a giocare a Pokémon GO con il root.

Giocare a Pokémon GO con root del dispositivo

Con il tool AutoMagisk si avrà la possibilità di disattivare i privilegi root all’inizio del gioco Pokémon GO, per poi riattivarli in seguito nel corso del gioco. Questa strategia funziona a partire dalla versione Android 5.0. Per prima cosa, procedere annullare il root per poter far funzionare Magisk, poi attraverso il custom recovery sarà possibile trasmettervi solo tramite app Magisk. Per poterlo fare accertare che il root sia compatibile, poi attivare o un Superuser o un SuperSU della versione Magisk. Una volta che il telefono è stato abilitato a funzionare tramite AutoMagisk, procedere come segue.

Pokémon GO con root del dispositivo

Dopo aver scaricato e installato AutoMagisk sul proprio smartphone, si troverà una lista di tutte le app e i servizi. Attivare Pokémon GO e poi eserguirlo fino all’apparizione di una notifica della disattivazione dei privilegi root. Pokémon GO funzionerà allora come sempre.

Nota Bene: si potranno disattivare i successivi avvisi di AutoMagisk. Occhio anche alla vecchia versione SafetyNet che potrebbe riconoscere e bloccare l’operatività di AuoMagisk.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Come utilizzare Pokémon GO su dispositivi root » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.