miti - Un JPEG può contenere un virus

Maggio 2017

Può capitare che il PC venga infettato da un virus durante la navigazione su internet o, soprattutto, quando si scaricano file non sicuri. Ma un file JPEG può contenere un virus? Spesso si pensa che anche i file JPEG possano nascondere virus che infettano il PC, questa affermazione è sia vera che falsa.

Un virus è un programma. Un file JPEG non è un programma, ma un semplice file dati. Quando si apre un file JPEG, non si esegue il suo contenuto, quindi, non si rischia di prendere un virus. Anche se il file JPEG contenga un virus, esso non sarà attivato in quanto il file JPEG non è "eseguibile", ma semplicemente "visualizzato".

Ciò è valido anche per i video e i track sound musicali. Tuttavia, alcune librerie e alcuni programmi che leggono il formato JPEG vanno in crash quando si invia un file JPEG appositamente predisposto (con errori). Il programma si comporta allora in modo anomalo. Quindi, in questo senso possiamo dire che un file JPEG può consentire l'infezione di un computer.

Allo stesso modo, altri formati di dati sono stati soggetti a questo genere di bug (WMV, ZIP, ecc.). Questa "vulnerabilità JPEG" è apparsa in diverse biblioteche e sistemi operativi. Ci si può proteggere con l'installazione di aggiornamenti di protezione più recenti (Windows Update per Windows, per esempio). Dal momento in cui avete installato gli ultimi aggiornamenti di sicurezza, è impossibile per un file JPEG infettarvi il pc, anche se il file JPEG contiene una copia di virus.

Foto: © Pixabay.

Potrebbe anche interessarti

L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da zig@. Ultimo aggiornamento 11 maggio 2017 alle 15:31 da AntonelloCCM.
Il documento intitolato «miti - Un JPEG può contenere un virus» dal sito CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.