Strumenti per creare infografiche online

Dicembre 2016

L'infografica è un canale di comunicazione proiettato in forma grafica e visuale, tramite immagini attrattive e d’impatto, particolarmente indicati per i social network, poiché anche facilmente condivisibili. Per i professionisti, le infografiche rappresentano un vantaggio in termini di visibilità e diffusione veloce e capillare, a condizione che venga rispettata la giusta prassi e si utilizzino gli strumenti adatti.



I vantaggi di un’infografica

Un’infografica può essere utilizzata per condividere o dare valore ad un’informazione, a dei risultati o dati ottenuti. Questo supporto si distingue dai contenuti più tradizionali, quali PowerPoint, testi, brochure, ecc., offrendo maggiore visibilità e chiarezza all'informazione presentata a clienti, prospect, audience specializzata o al grane pubblico. Ludica, colorata, accattivante, un'infografica ha più facilità di diventare virale e, quindi, di costituire il vettore di traffico verso il sito d’impresa, grazie anche alla sua facile condivisione su social o su siti internet. Per l’impresa o il brand, la visibilità e la diffusione di un’infografica può creare risultati positivi anche nella reputazione dell’immagine del brand. Ad esempio un’infografica che presenta i risultati di uno studio realizzato dall'impresa evidenzia il valore dell’ expertise nel suo settore.

Le regole per creare un'infografica

Le infografiche possono essere utilizzate per sostituire ogni tipo d’informazione destinata al pubblico. Per fare un’infografica di qualità bisogna rispettare alcune regole che mirano a garantire un’impatto di successo. Per prima cosa, se ci si accinge a creare un’infografica, bisognerà definire un modello grafico (colore, font, dimensione testo); scegliere uno stile grafico che valorizzi il contenuto e che sia attrattivo per l’internauta; focalizzarsi sull’editorializzazione della stessa infografica: definizione dell’angolatura, delle priorità delle informazioni, messa in evidenza delle parole chiave, ecc., semplificando al massimo tutta la presentazione per evitare che l’internauta, leggendola, si perda in dettagli inutili e, infine, offrire la fonte delle informazioni proponendo il link del sito dell’impresa, del brand. Bisognerà accertarsi anche che l’infografica sia chiaramente leggibile su supporti mobili (smartphone o tablet) e che venga condivisa su supporti adatti, garantendone una buona visibilità (social, siti internet imprenditoriali o siti partner).

Gli strumenti online per l'infografica

Ecco alcuni strumenti offerti dalla rete che consentono di creare infografiche:

Infogr.am

Infogr.am è un tool utile sia per la creazione che per l’archiviazione dell’infografiche online. La piattaforma propone di basare le proprie infografiche su temi personalizzati, su mappe o grafici. Per utilizzare questo strumento è necessario creare un account, che consentirà anche di accedere a tutte le infografiche registrate. Nella sua versione gratuita, Infogr.am consente comunque di archiviare una dozzina d’infografiche, mentre funzionalità e spazio supplementare sono accessibile nella sua versione Pro. Sono proposti dodici temi predefiniti e otto supplementari, se si ha un abbonamento:



Infogr.am, in maniera intuitiva, aiuta l’utente a creare grafiche personalizzabili e dinamici, grazie anche all'importazione di file esterni (.xls, .csv) o ancora di dati provenienti da un account Google Analytics. Una volta terminata, l’infografica può essere direttamente condivisa nel web dalla piattaforma, tramite la funzione “embed”. Le funzioni dinamiche delle grafiche sono conservate e l’interfaccia propone anche di seguire il decorso del progetto sotto forma di statistiche:


Piktochart

Piktochart consente la creazione di infografiche, poster e presentazioni. Come Infogr.am, questo tool propone dei template, ma più limitati per quanto riguarda la sua versione gratuita. L’interfaccia online è intuitiva e basata sul principio del "drag and drop". Immagini, grafici o testo possono essere aggiunti in riquadri definiti, dove possono essere importati anche i proprio dati personali. Allo stesso modo del precedente tool, è necessario creare un account per poter gestire le varie infografiche, che poi possono essere condivise direttamente dalla piattaforma grazie alla funzione "embed". Sulla sua versione gratuita i documenti prodotti appaiono in filigrana:


Easel.ly

Easel.ly presenta sostanzialmente le stesse funzionalità dei precedente tool ma con il vantaggio di non apporre filigrane sui documenti esportati (in .jpg, .pdf o tramite "embed" su un sito web). L’accesso non necessita di alcuna iscrizione, a meno che non si vogliono salvare i documenti realizzati. Nella sua versione gratuita, il tool propone una dozzina di temi prestabiliti, e anche diverse opzioni di personalizzazione. Immagini, grafici, testo possono essere aggiunti con sistema "drag and drop", mentre i dati devono essere inseriti manualmente, tramite l’upload del file:



Foto: © robuart - Shutterstock.com

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Strumenti per creare infografiche online » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.