Come proteggere i dati sul disco rigido o sulla chiavetta USB

Dicembre 2016

Nei supporti mobili, hard disk, chiavette USB o memory card si archiviano spesso i propri dati personali, augurandosi che questi restano, con la dovuta discrezione, salvati su questi dispositivi. Per proteggere i dati su hard disk o sulla chiavetta USB esistono diversi software gratuiti che consentono di criptare il supporto rimovibile, evitandone il rischio di pirateria. In questa guida presenteremo una seleziona di più software, totalmente gratuiti, di protezione per chiavette USB.


USB Secure

USB Secure consente di proteggere le unità rimovibili (chiavetta USB, hard disk, ecc.) grazie alla presenza di una password. Facile da utilizzare e per di più portatile, consente di farlo funzionare con tutti i supporti che presentano una porta USB. Avviabile con il solo clic del mouse, beneficia di un’interfaccia totalmente funzionale che consente di accedere rapidamente ai vari file presenti, modificandoli. L’unico rischio è quello dovuto alla perdita della password, la quale non può essere né visualizzata né modificata:



Per scaricare USB Secure cliccare qui.

SafeHouse Explorer USB Disk Encryption

SafeHouse è una creazione PC Dynamics Inc. Il software codifica i dati e i file dei dispositivi mobili, proteggendone il loro accesso. L’applicazione mette in sicurezza la lettura dei dati all’interno del supporto, utilizzando un algoritmo a 256 bit. Per sfruttare questa funzione sarà necessario creare una password che consente di ritrovare tutti i dati. Può funzionare anche sugli hard disk locali proteggendone l’accesso dei documenti: foto, fogli di calcolo, video. L’applicativo dispone di un’interfaccia che viene visualizzata come Windows Explorer. Il file di download si presenta in .exe, dunque è eseguibile da qualunque disco rimovibile:



Download SafeHouse Explorer USB Disk Encryption.

Rohos Mini Drive

Rohos Mini Drive, come gli altri software, di cui sopra, cifra facilmente e senza difficolta i dati presenti sulla penna USB. Offre l’opportunità di creare una partizione virtuale criptata su una chiavetta USB sfruttando o spazio libero su quest’ultima e proteggendo anche i file o i dati. Le chiavi criptate, poi vengono rilevate in automatico. Il software in questione è portatile, ossia eseguibile su qualunque computer. Il metodo utilizzato per criptare è quello AES a 256 bit, metodo approvato dal National Institute of Science & Technology (NIST). Disponibile a criptare, al massimo, fino a 2 GB di partizione:


Scegliere una buona password di sicurezza

Per creare una password efficace per la sicurezza dei propri dati si consiglia la lettura di questa guida.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Come proteggere i dati sul disco rigido o sulla chiavetta USB » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.