Come clonare un hard disk

Novembre 2016

Se si desidera cambiare un hard disk (o SSD), ma si vorrebbe evitare di reinstallare tutto, la soluzione più appropriata è quella di clonare l’hard disk (vecchio) verso uno di destinazione (nuovo). L'opzione più facile, per clonare un hard disk, per utenti Windows, è quella d’utilizzare il software gratuito EaseUS Partition Master Free. In questa guida vedremo la procedura di utilizzo di EaseUS Partition Master Free.

Nota Bene: il disco di destinazione (quello nuovo) dovrà per forza, avere almeno la stessa dimensione identica di quello originale (il vecchio). In altre parole, non sarà possibile clonare un disco di 100 GB su uno da 80 GB. La piattaforma EaseUS essendo automatizzata, non consentirà alcuna operazione su hard disk di diversa dimensione e dunque, si perderà solo del tempo.

Clonare un disco con EaseUS Partition Master Free

Per procedere alla clonazione di un hard disk, senza ripararlo, riavviare normalmente Windows e Scaricare EaseUS Partition Master Free (gratuitamente). Dopo l’installazione, avviarlo e entrare nel menu Guida/ Disco clone Assistant. Scegliere l’opzione Copia il disco (casella già spuntata) e cliccare su Avanti. Scegliere il disco d’origine (disk source), quello contenuto in C: e che deve essere rinominato Disco 1, nel programma, e cliccare Avanti. Attendere la fine dell’analisi poi cliccare ancora su Avanti. Scegliere, così, il disco di destinazione, nominandolo Disco 2.

Nota Bene: da qui sarà possibile ottimizzare la SSD con ma casella dedita Ottimizzazione SSD. La clonazione sarà fatto prendendo la stessa dimensione, senza possibilità di ridimensionamento, per recuperare lo spazio non utilizzato, recuperabile successivamente.

Procedere cliccando sul tasto Avanti, poi Termina. Sarà possibile applicare modifiche sia attraverso i tasti CTRL e A; sia attraverso il menu Generale o ancora tramite un’icona raffigurante una V. Confermare cliccando su , per eseguire l’operazione, autorizzare il riavvio e consentire l’esecuzione dell’operazione di clonazione. Attendere il tempo necessario, variabile a seconda delle dimensioni del disco e della macchina. Il sistema sarà riavviato normalmente ma sul vecchio disco, fonte. Il risultato delle operazioni potrà essere visualizzato eseguendo EASEUS Partition Master, ma solo per vedere le nuove partizioni. Per beneficiare delle clonazione in realtà spegnere il dispositivo per collegare la nuova unità al posto di quella veccia e poi riavviare il PC, per convalidare definitivamente il lavoro.

Nota Bene: per un SSD esistono delle modifiche da apportare, tra cui la neutralizzazione d tutte le deframmentazioni (operazioni che potrà ridurre la longevità della SSD, per troppi e frequenti cicli di scrittura).

Per saperne di più: Come ottimizzare un disco di sistema SSD.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Come clonare un hard disk  » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.