Perché CCM non aiuta a recuperare le password perse

Dicembre 2016

Per ragioni di sicurezza, CCM non può aiutare a recuperare le password o ogni tipo di dato identificativo digitale personale perduto. Purtroppo risulta molto difficile comprovare che una tale richiesta sia una richiesta di recupero password legittima e che, dunque, l’utente ha realmente perso la password. La presenza di attività maligne su internet crea minacce tangibili sia per quanto riguarda il furto d’identità che la pirateria/hacking, entrambe attività illegali. Anche se un utente riesca a dimostrare la propria identità, CCM si astiene dal risponde a questo genere di richieste sul suo forum, proprio per evitare di dare troppa visibilità alla richiesta stessa e dunque mettere a rischio i propri utenti.


CCM non offre recupero password

I membri CCM non possono essere d’aiuto per coloro che cercano di recuperare la loro password, su qualunque sistema operativo inclusi Windows, Mac Linux o altro. La stessa regola sia applica anche a codici digitali o altri sistemi in cui viene richiesta una password identificativa. Da notare che i codici digitali includono password del BIOS. In questo caso se si è acquistato un laptop di seconda mano, suggeriamo di controllare nel programma di trasferimento del produttore o di reimpostare la password.

Infatti, anche se il problema postato sul nostro forum è stato risolto, il messaggio resterà comunque visibile e rintracciabile tramite motori di ricerca e dunque alla mercé di hacker che possono così recuperare la password segnalata e commettere reati informatici. L’unica soluzione per evitare il pericolo è quella di scrivere la propria password su carta e di riporla in un luogo sicuro.

Che cos'è la pirateria o hacking

La pirateria informatica o hacking di una password è quel tentativo di entrare in un sistema o di identificarsi in un sistema senza la dovuta autorizzazione, al fine di ottenere informazioni riservate e di compiere azioni che mettano a rischio tutta la sicurezza del sistema.

Gli atti di Pirateria o Hacking


I rischi della pirateria o dell’hacking di password

Molti sono i rischi dovuti alla pirateria o hacking delle password, tra questi vengono inclusi le conseguenze legali: in molti paesi vengono adottate legislazioni restrittive conto l’hacking e la pirateria cibernetica, che prevedono pene anche gravi; le rappresaglie da parte del proprietario del sistema: le rappresaglie possono essere di natura fisica, morale o tecnica (per esempio, ci si può confrontare con qualcuno con capacità tecniche più avanzate, che può cambiare il gioco della medaglia e dunque attuare azioni maligne contro la vostra persona); restrizione dell’esercizio della professione, in domini specifici per più anni.

Soluzioni per il recupero password

Prima di cercare di recuperare la propria password, assicurarsi si averla digitata correttamente. Verificare tutte le lettere, maiuscole e minuscole e verificare che la tastiera impostata sia corretta (QWERTY o AZERTY). Se vengono riscontrati ancora problemi, suggeriamo di contattare uno degli amministratori del sito. Mentre per Windows XP o per i titolari di account ammnistratore Microsoft, si consiglia di andare sul supporto Microsoft. Per utenti Windows 2000 o versioni precedenti, si consiglia la lettura delle nostre vecchie Guide.

Potrebbe anche interessarti :
Il documento intitolato « Perché CCM non aiuta a recuperare le password perse » da CCM (it.ccm.net) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.